/ Attualità

Attualità | 15 ottobre 2018, 08:15

Sessanta penne nere braidesi al grande raduno alpino di Vercelli

Il gruppo Ana cittadino vi ha preso parte insieme a delegazioni arrivate da tutto il Piemonte, la Valle d'Aosta e la Liguria

Sessanta penne nere braidesi al grande raduno alpino di Vercelli

Anche gli alpini di Bra hanno partecipato al 21° raduno del 1° raggruppamento che si è svolto ieri, domenica 14 ottobre, a Vercelli.

Una sessantina le penne nere braidesi partite all’alba in pullman, alla volta del capoluogo vercellese. Qui si sono unite alle decine di migliaia già convenute da tutte le sezioni del Piemonte, della Liguria, della Valle d’Aosta e della vicina Francia.

Proprio i francesi sono stati tra i primi a sfilare, preceduti dalle sezioni liguri (Genova, Imperia, Savona, La Spezia) e seguiti dagli alpini valdostani e piemontesi (Domodossola, Aosta, Intra, Omegna, Valsesiana, Biella, Ivrea, Val Susa, Pinerolo, Torino, Asti, Casale Monferrato, Alessandria, Mondovì, Novara, Ceva, Saluzzo e Cuneo, cui appartiene il gruppo di Bra). A chiudere è stata la sezione di Vercelli, padrona di casa.

Con la delegazione braidese, guidata dal capogruppo Antonino Ciancia, vi era l’assessore comunale alla Cultura Fabio Bailo, che con la sua presenza ha voluto rimarcare il legame che ancora oggi unisce le penne nere e la città della Zizzola, che un tempo ospitò ben 4 caserme nelle quali in 25 anni fecero il Car almeno 100mila ragazzi.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium