/ Attualità

Attualità | 16 ottobre 2018, 11:42

Avanzo di bilancio ad Alba, le proposte dei consiglieri Cavalli e Bolla

In vista della riunione di oggi della 3ª Commissione consiliare, il progetto amministrativo "Alba 2019", sodalizio del centrodestra albese, espone le proprie idee

Avanzo di bilancio ad Alba, le proposte dei consiglieri Cavalli e Bolla

Avrà luogo nel pomeriggio di oggi, ad Alba, la riunione della 3ª Commissione consiliare, che analizzerà la 6ª variazione di bilancio finalizzata all’utilizzo dell’avanzo di Amministrazione comunale. Dopo le diverse circolari ministeriali che, di fatto, hanno sbloccato ingenti risorse per spese di investimento, i consiglieri comunali Sebastiano Cavalli ed Emanuele Bolla intendono avanzare diverse proposte per l’utilizzo dell’avanzo, idee organiche al progetto amministrativo "Alba 2019", sodalizio del centrodestra albese che sta promuovendo proprio in questi giorni alcuni incontri nei quartieri della città.

“Questa manovra cittadina, che varrà qualche milione di euro, rappresenterà un passaggio fondamentale e siamo disponibili ad avanzare alcune proposte costruttive per l’impiego dell’avanzo di amministrazione - spiegano Cavalli e Bolla, che porteranno le proposte in Commissione -. Alcuni progetti dovrebbero già essere pronti da tempo, visto che sono oggetto di nostre sollecitazioni da molti anni, mentre altre idee sono state sviluppate recentemente, a seguito di diversi incontri e sopralluoghi nei quartieri. Un problema su cui la città aspetta risposte è quello della viabilità: chiederemo di impegnare un’importante parte dell’avanzo per opere che riducano il traffico in città, senza dimenticare il terzo ponte sul Tanaro”.

Spiega Bolla: “Finalmente si apre l’opportunità di realizzare la rotonda di Scaparoni, che dovrebbe essere competenza dell’ANAS, ma che temo possa non essere realizzata visto le ingenti risorse che l’ANAS stessa dovrà impegnare per verificare ed eventualmente mettere in sicurezza la propria rete viaria. Il progetto già c’è, basta mettere a disposizione le risorse: parliamo di circa 6/700.000 euro”.

Aggiunge Cavalli: “Ancora sul tema della viabilità e del decoro chiederemo di completare due interventi: al Mussotto proponiamo di completare l’asfaltatura di via Riondello, che è stata fatta unicamente lungo il primo tratto, mentre per via Roma avanzeremo l’idea di riqualificare anche l’ultima parte della via, già interessata dagli interventi di alcuni privati”.

Per l’area di San Cassiano sono due le idee che trapelano da Alba 2019: “Parlando di progetti concreti e facilmente realizzabili segnaliamo la necessità di abbattere e ricostruire i ponticelli pedonali dell’area verde di via Pieroni, ormai chiusi da tempo e in parte crollati, così come chiediamo che venga sistemato il Parco Vita, il cui fondo è stato compromesso dagli eventi alluvionali del 6 settembre”.

Per il centro storico la proposta è quella di destinare una quota di risorse al Cortile della Maddalena, già da tempo oggetto delle proposte di Alba 2019 e protagonista di un progetto molto articolato di giardino urbano presentato alla cittadinanza in un incontro pubblico prima dell’estate. Spiegano Cavalli e Bolla: “Sulla Maddalena siamo sempre stati aperti al confronto e abbiamo dimostrato con proposte concrete quanto sia centrale rispetto al nostro disegno amministrativo: siamo disponibili a ragionare su come investire per riqualificare questo stupendo angolo di città”.

Ritornando sul tema dei quartieri, Emanuele Bolla spiega: “Chiederemo di impiegare una parte di risorse sull’area dei Tetti Blu, dove ci sono diverse aree che dovrebbero essere destinare a verde pubblico e che ora versano in condizioni di abbandono, anche a causa del cantiere. Crediamo che l’Amministrazione debba ragionare su come intervenire, magari iniziando a realizzare alcuni spazi verdi nelle aree già di proprietà pubblica ed eventualmente acquisendone di nuove da privati a tale scopo”.

Idee chiare anche sul tema dei parcheggi: “Ad Alba servono nuovi parcheggi. Possiamo utilizzare queste risorse per realizzare alcuni nuovi spazi di sosta e magari avviare un ragionamento di acquisizione e asfaltatura del piazzale di proprietà dell’Inail, che potrebbe rappresentare uno sfogo per la città, liberando il centro da un po’ di traffico. Inoltre bisogna iniziare a ragionare sui parcheggi di testata, collegati al centro con le navette in occasione dei grandi eventi cittadini, come la Fiera del Tartufo”.

Concludono, infine, Emanuele Bolla e Sebastiano Cavalli: “Queste proposte rappresentano una parte del nostro progetto di città: abbiamo deciso di metterle a disposizione in modo costruttivo, convinti che possano contribuire a migliorare la nostra Alba e dando la dimostrazione di essere un’opposizione concreta e costruttiva e capace di dare risposte alle esigenze dei cittadini”.

Pietro Ramunno

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium