/ Attualità

Attualità | 16 ottobre 2018, 12:27

Dai Cinque Stelle le prime manovre in vista del voto di primavera: l’albese Martinetti guarda a Palazzo Lascaris

Il consigliere comunale secondo più votato alle “regionarie” della Granda. Con lui nella lista provinciale a sostegno del candidato governatore Giorgio Bertola anche l’indipendente Maria Lauretta Di Canio

Il gruppo del Movimento Cinque Stelle albese

Il gruppo del Movimento Cinque Stelle albese

Saranno due – il consigliere comunale Ivano Martinetti, 52enne decoratore, e l’indipendente Maria Lauretta Di Canio, 57 anni, già dipendente comunale – gli albesi nella lista provinciale che sosterrà il candidato del Movimento Cinque Stelle Giorgio Bertola alle elezioni regionali della prossima primavera. A definirlo l’esito delle “regionarie”, consultazione che il movimento fondato da Beppe Grillo ha tenuto nei giorni scorsi sulla piattaforma Rousseau.

Lo scorso 1° ottobre Martinetti, militante della prima ora del gruppo pentastellato langarolo e primo esponente del M5S a varcare la soglia del Consiglio comunale albese nel 2014, aveva ricevuto l’investitura del gruppo ufficiale cittadino, che all’unanimità lo aveva indicato come proprio candidato alle regionarie. Alla consultazione on line è poi risultato il secondo più votato (75 preferenze), dietro solamente al consigliere regionale uscente Mauro Campo e ben davanti alla coppia formata dal 33enne artigiano cuneese Lorenzo Pallavicini e dalla stessa Di Canio, entrambi con 34 voti, e allo studente 20enne di Genola Emmanuel De Conno (32 voti)

I cinque comporranno la lista provinciale che nella prossima primavera sosterrà la candidatura a governatore di Bertola, 48enne agente di commercio, altro uscente di Palazzo Lascaris scelto per contendere la presidenza della Regione all’uscente Sergio Chiamparino e, sul fronte del centrodestra, a un candidato il cui profilo potrebbe corrispondere, se si troveranno le necessarie intese tra i partiti che compongono lo schieramento, a quello di un altro albese, l’eurodeputato Alberto Cirio.   

"Sono orgoglioso della fiducia che il gruppo ripone in me da sempre – dichiara oggi Martinetti –, ho accettato la loro proposta ad affrontare una nuova sfida che peraltro è incominciata bene: sono risultato il secondo più votato dalla consultazione on line. Consapevole del segnale che mi è stato mandato dagli attivisti del territorio cuneese saprò ripagare la loro fiducia col duro lavoro e l'impegno che hanno contraddistinto il mio operato in questi 4 anni e mezzo”.

“Sabato, al Teatro Alfa di Torino, in occasione della proclamazione del nostro futuro candidato presidente, ho avuto modo di incontrare e conoscere anche Davide Casaleggio, cui ho esposto il grande lavoro fatto e rivolto un invito a visitare la nostra splendida città”, conclude l’esponente M5S.

Meno fortunata l’esperienza degli altri candidati alle regionarie provenienti da Langhe e Roero. Si tratta del 50enne albese Paolo Leccia (16 voti), della 44enne di Ceresole d’Alba Cristiana Fontana (13) e del 61enne di Farigliano Guido Ferrero (7).

Ezio Massucco

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium