/ Cronaca

Cronaca | 16 ottobre 2018, 09:32

In condizioni disperate, al CTO di Torino, il 17enne di Sanfront ferito nello schianto frontale questa notte a Paesana

I medici non sciolgono la prognosi. Il giovanissimo sta lottando tra la vita e la morte a causa dei gravissimi traumi riportati. Molto serie anche le condizioni del secondo passeggero, un ragazzo di 34 anni sempre di Sanfront. Meno gravi le ferite dei conducenti delle due auto coinvolte nell’incidente

Il luogo dell'incidente - Copyright Targatocn.it

Il luogo dell'incidente - Copyright Targatocn.it

È ricoverato in condizioni disperate, presso il CTO di Torino, F.P., il ragazzo di 17 anni originario di Sanfront rimasto gravemente ferito nel gravissimo schianto frontale, intorno a mezzanotte, a Paesana.

Il giovanissimo si trovava all’interno del Suzuki Jimny guidato dal cugino, insieme ancora ad un terzo amico. I tre stavano percorrendo la strada provinciale 26, in direzione Sanfront. All’altezza della curva in località Morena, l’impatto frontale con una Volkswagen Golf, con alla guida un uomo di nazionalità marocchina ma da tempo residente a Paesana.

L’urto è stato violentissimo: le due auto sono state sbalzate fuori dalla sede stradale, a diversi metri di distanza.

L’emergenza sanitaria intervenuta sul posto con tre ambulanze ed un’automedica, giunte da Paesana, Saluzzo e Manta – insieme ai Vigili del fuoco ed ai Carabinieri di Barge e Saluzzo - ha stabilizzato i feriti più gravi.

Nell’incidente, saranno proprio i due passeggeri del Jimny (il 17enne F.P e L.P., 34 anni) ad avere la peggio. Il conducente del fuoristrada, M.B., ha riportato ferite non gravi, così come l’uomo alla guida della “Golf”.

Entrambi sono stati visitati dai sanitari del Pronto soccorso del Santissima Annunziata di Savigliano.

F.P., dopo esser stato trasportato sino alla piazzola di atterraggio notturno di Saluzzo, è stato trasferito in elisoccorso al CTO di Torino. L.P., invece, è stato trasportato in ambulanza al Santa Croce di Cuneo. Gravissimi per entrambi i traumi riportati nello schianto: i sanitari hanno attribuito loro un codice rosso, di estrema gravità.

Sono proprio le condizioni del giovanissimo 17enne a preoccupare maggiormente. I medici del Centro traumatologico ortopedico di Torino non sciolgono al momento la prognosi: il giovane sta lottando tra la vita e la morte a causa delle ferite gravissime riportate nell’incidente, tra cui un grave trauma cranico.

Molto delicata anche la situazione del 34enne, ricoverato al Santa Croce di Cuneo, dove nella notte sarebbe stato sottoposto ad un intervento chirurgico. Anche in questo caso, la prognosi resta riservata.

Nicolò Bertola

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium