/ Attualità

Attualità | 17 ottobre 2018, 21:03

Ceva: il CdA di Confartigianato Fidi Cuneo in visita al forte

Contestualmente, si è tenuta la riunione, a cui ha partecipato il presidente Roberto Ganzinelli

Ceva: il CdA di Confartigianato Fidi Cuneo in visita al forte

Lunedì 15 ottobre il Consiglio di Amministrazione della Confartigianato Fidi Cuneo, guidato dal presidente Roberto Ganzinelli, è stato ospite in sala Giunta del Municipio a Ceva per lo svolgimento di una riunione del Consiglio di Amministrazione.

Nell’occasione, è stata data l’opportunità a tutti i membri del Consiglio, di poter visitare il sito recentemente aperto al pubblico dello storico forte di Ceva.

«Sostanzialmente, – ha spiegato il presidente Ganzinelli – abbiamo voluto dare gambe a quel vecchio concetto espresso già dal Consiglio precedente che era quello di essere presenti sul territorio. Essere sul territorio e capirne la storia, ci aiuta anche a comprendere quali sono i problemi delle varie categorie e delle varie tipologie di aziende che sempre più frequentemente si rivolgono al Confidi per risolvere il loro bisogno di credito a 360°. Questa “presenza” siamo riusciti a realizzarla in precedenza attraverso una serie di “consigli itineranti”, esperienza che si è rinnovata in questo nuovo mandato con la visita a Ceva.»


«Colgo l’occasione a nome mio e del Consiglio Direttivo per ringraziare il Sindaco Alfredo Vizio per l’ospitalità dimostrata concedendoci l’uso della Sala Giunta comunale. Un grazie inoltre per averci consentito una visita al Forte di Ceva. Un modo, il nostro, per far comprendere e dimostrare di essere profondamente legati alle nostre terre, e tutto questo ben lo dimostra il nostro Consiglio, composto da un Consigliere per ogni zona della Confartigianato. Il tutto ci consente di riuscire a comprendere meglio quali siano i problemi e a deliberare al meglio e in maniera propositiva per ogni singolo territorio. Questo è il forte legame che è proprio della Confartigianato e della Confartigianato Fidi.»

«Il sindaco Vizio, nel suo intervento ci ha spiegato quali siano le problematiche del territorio del cebano, principalmente legate alle infrastrutture, e noi non possiamo che essere concordi con lui. Pensando poi alla vicinanza con la Liguria, prossimamente sarò a Genova in quanto è volontà della Confartigianato Fidi sviluppare insieme a Carige un prodotto ad hoc a favore di quanti hanno avuto un disagio legato alla caduta del Ponte Morandi, come imprese artigiane o commercianti che in questi giorni hanno un particolare bisogno di credito per risollevarsi dal dramma che li ha così duramente colpiti. Sarà nostra cura, come Confartigianato Fidi, sviluppare insieme a Carige e Confartigianato, un prodotto specifico e mirato per queste aziende. Saremo tutti insieme solidali con questa iniziativa unita al nostro lavoro.»

«Colgo l’occasione per porgere un sentito ringraziamento anche alla presidenza di Confartigianato Cuneo - Zona di Ceva e al suo presidente Sergio Rizzo, alla Marchesa Paola Pallavicino, alla presidente dell’Associazione Ceva nella Storia Barbara Florio per la visita guidata al Forte di Ceva, oltre che a tutto il Consiglio di Amministrazione e Collegio Sindacale intervenuto. Un ringraziamento particolare al Consigliere di espressione della Zona di Ceva Vincenzo Amerio per l’ottima organizzazione e riuscita dell’iniziativa».

comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium