/ Eventi

Che tempo fa

Cerca nel web

Eventi | giovedì 18 ottobre 2018, 20:13

Annibale è un Uomo di Mondo! Per celebrare degnamente questo 20° compleanno ci saranno iniziative che dureranno per un anno intero

Adunata nazionale, premio Uomo di Mondo dell'anno, spettacoli, posa di una lapide commemorativa, e tanto altro ancora nella festosa kermesse cuneese

Annibale è un Uomo di Mondo! Per celebrare degnamente questo 20° compleanno ci saranno iniziative che dureranno per un anno intero

Nel settembre del 1998 nasce a Cuneo l'Albo d'Onore degli Uomini di Mondo, l'associazione che da una frase recitata in molti film dal comico napoletano Antonio de Curtis in arte Totò, riunisce tutte le persone che, come lui, hanno fatto il militare a Cuneo.

Per celebrare degnamente questo 20° compleanno, il Presidente Danilo Paparelli con Antonio Santullo, Ezio Cavallo, Alessandro Gardelli, Domenico Giraudo e Matteo Conterno, fanno le cose in grande e celebrano questa ricorrenza con iniziative che dureranno per un anno intero.

A dar lustro ai quasi tredicimila iscritti, l'arrivo in primavera del primo cittadino italiano, il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella che con la visita di Maggio a Dogliani per celebrare Luigi Einaudi è entrato di diritto a far parte dell'Associazione che prevede, anche per il Capo delle Forze Armate italiane in missione a Cuneo e provincia per un solo giorno, l'iscrizione tra gli Uomini di Mondo.

Questo evento è stato suggellato da una lettera di ringraziamento scritta a mano dal Presidente Mattarella a Paparelli, che automaticamente ha fatto diventare quest'ultimo: “Presidente del Presidente”, un caso mai capitato prima in Italia.

Il ricco programma della kermesse, inizia Sabato 20 Ottobre alle ore 17.00 presso il “Giardino dell’alpino” nel Parco della Resistenza di Viale Angeli a Cuneo, alla presenza del Sindaco e di tutte le autorità civili, militari e religiose, con lo scoprimento di una lapide in onore degli Uomini di questo e dell’altro mondo, per ricordare i militari che non sono più tra noi.

Una cerimonia che si prevede originale e nello stile inconfondibile dell'associazione, con la posa di una targa commemorativa non tradizionale, un'iscrizione particolarmente toccante e la distribuzione della cartolina celebrativa dell'evento agli intervenuti.

Alle ore 21.00 al Teatro Toselli di Cuneo il tradizionale spettacolo musicale: “Folli e folletti” con l’artista di fama internazionale Simona Colonna accompagnata dal suo violoncello. Una raccolta di canzoni che si snoda attraverso i brani, che compongono il suo ultimo album, come i quadri di un abile cantastorie che riempie il suono di sfumature folk proprie della world music.

Durante la serata, ci sarà la consegna del Premio “Uomo di Mondo” dell’anno, giunto alla terza edizione. Il riconoscimento verrà consegnato a Bruno Ceretto che s’è distinto in campo culturale, sociale ed economico nel portare alto il nome di Cuneo al di fuori dei nostri confini.

Oltre ad essere un grande produttore di vini, s'è ritagliato nel tempo il ruolo di mecenate d'artisti contemporanei di fama mondiale, senza dimenticare la grande cucina con la proprietà del ristorante tristellato "Piazza Duomo" piazzato tra i primi locali a livello internazionale.

Domenica 21 Ottobre si terrà la tradizionale XIX Adunata degli Uomini di Mondo, con partenza alle ore 10.00 da Piazzetta Totò e sfilata per le vie principali di Cuneo, accompagnata da musiche balli e tanta allegria. Il tema di quest'anno sta particolarmente a cuore al direttivo dell'Albo per poter finalmente dipanare un interrogativo che resiste fin dal settembre del 218 AC.

Per venirne a capo, l’associazione ha organizzato quest’estate un'imponente missione scientifica da surclassare quelle più blasonate e famose che si sono succedute negli anni, andando alla ricerca del passaggio di Annibale sulle nostre Alpi per capire se il condottiero cartaginese poteva essere iscritto anche lui tra gli Uomini di Mondo accertando se il tragitto rientrava nei confini della nostra provincia.

Dopo giorni e giorni di minuziose ricerche, non solo si sono ritrovate tracce inequivocabili sul territorio, ma bensì s’è scoperto pascolare in alta quota Surus XXVIII l’elefante discendente dal mitico animale del condottiero Cartaginese, ed insieme a lui un pronipote di Annibale stesso fermatosi nelle nostre valli affascinato dalla bellezza dei nostri monti.

Da ben due millenni non s’è più mosso dalla provincia Granda. Entrambi sfileranno per le vie di Cuneo durante l’adunata di domenica mattina. Un’occasione irripetibile per poter ammirare questo affascinate animale in tutta la sua maestosità e poter conoscere il diretto discendete di Annibale Barca.

Al suono della Fanfara Ermanno Buccaresi ed accompagnati la gruppo i Melannurca di Torino, con balli, canzoni e brevi intervalli teatrali, il corteo raggiungerà Piazza ex Foro Boario per la tradizionale vidimazione delle tessere.

Ad attenderli, oltre alla mascotte di Totò, il pullmino dell'Uomo di Mondo, dono della Michelin Sport Cuneo, in anteprima assoluta per i partecipanti all'adunata. Per l'occasione, al tradizionale foulard, che già stato segno distintivo degli associati, si potranno trovare la nuova spilla da bavero con il logo dell'Associazione e il sacchetto di cuneesi Bramardi ai tre gusti: Genepy, erbe alpine e rum che compongono con l’incartamento il tricolore italiano.

Ogni evento è libero a tutti come anche l'ingresso al Teatro Toselli.

 

Comunicato Stampa

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore