/ Attualità

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | 19 ottobre 2018, 15:32

Fossano: un incontro per “mettersi in testa” l’importanza della prevenzione

Successo per il convegno organizzato in Sant’Agostino dalla farmacia Bonavia

Fossano: un incontro per “mettersi in testa” l’importanza della prevenzione

Era gremito il centro congressi Sant’Agostino di Fossano mercoledì 17 ottobre per l’incontro dedicato alla prevenzione, alla diagnosi precoce e alla cura del cancro.

Il convegno ha visto la partecipazione della dottoressa Donatella Giorgis, medico di base, di Simone Ruzza, delegato Anvolt, del dottor Eugenio Volpi, primario di ginecologia al Santa Croce di Cuneo e Letizia del centro di ascolto “Noi per ripartire”. A moderare l’incontro la giornalista di “La Stampa” Barbara Morra.

A corredo del convegno una mostra della fotografa Stefania Dobrin che ha immortalato i volti di donne e uomini che hanno convissuto con il cancro e la sfilata di turbanti di “Le conturbanti”, progetto di Marta Vit e Stefania Marcon, nato per offrire alle donne in terapia una soluzione affascinante alla perdita di capelli.

La serata è stata l’occasione non solo di parlare dell’importanza fondamentale della diagnosi precoce, ma anche di quello che è l’impatto della malattia sull’individuo e sulla famiglia e presentare i servizi offerti da Anvolt e da “Noi per ripartire” per affiancare i pazienti nel percorso di guarigione.

Anvolt è l’Associazione nazionale volontari lotta contro i tumori che ha recentemente aperto una propria sede a Cuneo. Si occupa del trasporto e dell’assistenza dei malati oncologici che vengono accompagnati nei centri specializzati per le terapie. Si occupa inoltre del supporto all’assistenza domiciliare dei pazienti in attività quotidiane che chi vive solo non potrebbe affrontare.

 

Agata Pagani

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium