/ Attualità

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | 23 ottobre 2018, 15:58

A Cuneo “Escape. Riflessioni, musica, teatro, performance a 40 anni dalla legge Basaglia”

Primo appuntamento il 26 ottobre, presso il salone della residenza S. Antonio è in programma la Tavola Rotonda “Mi interessa la persona”

Immagine di repertorio - Pixabay

Immagine di repertorio - Pixabay

A 40 anni dall’entrata in vigore della legge 180/1978 si è voluto richiamare all’attenzione della cittadinanza il grande cambiamento da questa determinato nell’organizzazione dell’assistenza al disagio psichico e, più in generale, nel modo di intenderderlo.

In collaborazione con l’Associazione Ipazia, il Servizio di Salute Mentale dell’ASL CN 1, CSAC, le Associazioni DiAPsi, Amnesty International, Arci-gay, la Casa del Quartiere Donatello, la Cooperativa Momo, ipsia-ACLI, con il patrocinio del Comune di Cuneo ed il sostegno di Fondazione CRC abbiamo organizzato il progetto “Escape. Riflessioni, musica, teatro, performance a 40 anni dalla legge Basaglia”.

La prima iniziativa è stata realizzata lo scorso 6 ottobre presso il teatro Toselli, due performance del Circolo Culturale Clandestino e della Compagnia di Teatro Sociale “Intronauti”.

Il 26 ottobre, presso il salone della residenza S. Antonio, in Cuneo, è in programma la Tavola Rotonda “Mi interessa la persona”- 40 anni della legge 180/78. Vi parteciperanno il dott. De Stefani, direttore emerito del Dipartimento di Salute Mentale di Trento, il dott. Risso Direttore del Dip. S.M. ASL CN1, Patrizia Manassero vice-sindaca di Cuneo, il dott. Sibilla già direttore del Dip. S.M. di Cuneo, dott.ssa Alessandra Boccardo, consigliera CSAC, rappresentanti Associazione MenteInPace e rappresentanti Associazione DiAPsi: Moderatore dott. Palomba.

Il 27 ottobre “180 passi fuori dalle righe” – Una camminata in via Roma accompagnati dai ragazzi dellla scuola di giocoleria, da allievi dell’Accademia Toselli che leggerano brevi brani relativi alla 180 e poesie di persone che hanno vissuto esperienze di disagio psichico e da alcuni musicanti.

Il 3 novembre, presso la Casa del Quartiere Donatello, “Ballando con Basaglia”, serata di Ballo liscio con “Maurizio e la band”. Sarà un occasione di divertimento ma anche per ricordare le legge 180.

Il 9 novembre, presso il Cinema teatro Don Bosco, “Psicantria” una serata di cabaret costruito su tematiche relative alla salute mentale, tenuto dall’omonima associazione “Picantria” di Modena.

Tutti gli appuntamenti sono ad ingresso libero.

comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium