/ Attualità

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | 23 ottobre 2018, 13:00

Partono a giorni i lavori di realizzazione del sottopasso ferroviario ciclopedonale di via Don Orione, a Verzuolo

Un’opera importante per salvaguardare l’incolumità degli utenti della strada: l’attuale varco, infatti, è troppo stretto per garantire il transito in piena sicurezza di auto e pedoni (o ciclisti) contemporaneamente. Costo: 200mila euro circa

L'attuale sottopasso in via Don Orione a Verzuolo

L'attuale sottopasso in via Don Orione a Verzuolo

Mancano pochi giorni all’avvio dei lavori di realizzazione del sottopasso ferroviario, riservato a pedoni e ciclisti, a Verzuolo, in via Don Orione.

Si tratta di un’opera importante per garantire l’incolumità degli utenti della strada: l’attuale sottopasso, infatti, è troppo stretto per garantire il transito in piena sicurezza di auto e pedoni o ciclisti contemporaneamente.

Nelle scorse ore, infatti, RFI (Rete Ferroviaria Italiana) ha comunicato all’Amministrazione comunale del sindaco Gian Carlo Panero il cronoprogramma degli interventi.

Per l’intera durata dei lavori la linea, oggi usata da Burgo Group, sarà interrotta. Dal momento che il trasporto merci ferroviario risulta essere fondamentale per la cartiera verzuolese, come più volte annunciato, il Comune ha concordato con la Burgo il periodo dei lavori, con la conseguente sospensione della circolazione ferroviaria.

Giovedì 25 ottobre saranno effettuati tutti gli interventi preliminari propedeutici, poi, allo scavo. Nella mattinata venerdì 26 ottobre i lavori entreranno invece nel vivo: lo scavo a cielo aperto e le operazioni che rifiniranno l’opera dureranno sino alle 14 di martedì 30 ottobre. Ne seguirà il ripristino del tratto di binario smantellato per permettere i lavori di realizzazione del sottopasso.

Fine prevista dei lavori: 31 ottobre.

Le opere sono state affidate alla “Nova Edil” di Pinerolo. Il sottopassaggio ciclopedonale (3 metri di altezza per 3 di larghezza) sorgerà a lato dell’AFP, l’Azienda di Formazione Professionale. In questo modo, verrà allungato il marciapiede già esistente.

Costo totale: 200mila euro circa, coperti con fondi comunali. L’intervento avrebbe potuto assumere costi ben più esorbitanti, se si fosse appurata la presenza di amianto. Un’eventualità invece esclusa attraverso specifici test.

Il varco - spiegano dall’Amministrazione comunale - consentirà a pedoni e ciclisti provenienti da Verzuolo di raggiungere più in sicurezza il cimitero ed agevolerà anche chi proviene da Falicetto e frazione Papò”.

Durante l’intervento – spiegano il sindaco Panero - Verzuolo e il territorio limitrofo vivranno alcuni disagi legati alla viabilità perché la ferrovia sarà temporaneamente interrotta e, anche se il sottopasso continuerà ad essere transitabile, potrebbe esserci un maggior traffico su gomma.

Torna quindi evidente la necessità di potenziare i collegamenti stradali a favore delle imprese e dei cittadini in collaborazione con Provincia e Regione”.

Nicolò Bertola

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium