/ Attualità

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | 23 ottobre 2018, 08:15

Rasha Morgan, trentasettenne egiziana residente a Venasca da ormai più di dieci anni, è una cittadina italiana

Tre anni fa lo erano diventati il marito Mikhaeil Beshai, ed i tre figli della donna

Rasha Morgan con il marito Mikhaeil Beshai edil sindaco Silvano Dovetta

Rasha Morgan con il marito Mikhaeil Beshai edil sindaco Silvano Dovetta

Rasha Morgan, trentasettenne egiziana residente a Venasca da ormai più di dieci anni, da sabato 20 ottobre 2018 è diventata ufficialmente cittadina italiana, tre anni dopo il marito, Mikhaeil Beshai, ed i tre figli, per cui l’iter di conseguimento della cittadinanza italiana si era concluso il 31 luglio 2015.

Giuro di essere fedele alla Repubblica e di osservare la Costituzione e le leggi dello Stato” è stata la frase che ha sancito l’importante passaggio, pronunciate con emozione ed orgoglio dalla signora Morgan nel salone del Consiglio del Comune di Venasca nella mattinata di venerdì 19 ottobre, davanti al sindaco Silvano Dovetta e alla presenza del marito.

La famiglia Beshai risiede a Venasca dal 2007, ed è composta oltre che dai coniugi da due figlie, Venessa e Lucrezia, che frequentano con profitto le scuole superori, e dal piccolo Thomas, che frequenta la scuola Primaria di Venasca.

Mikhaeil, molto conosciuto in paese, lavora da anni come pizzaiolo presso la locale pizzeria “Il Marchesato”.

Voglio esprimere le mie felicitazioni alla famiglia Beshai per questo importante avvenimento. Si tratta infatti di momenti di grande emozione – afferma il sindaco Dovetta – per famiglie come quella dei Signori Beshai, che da anni vivono perfettamente integrate nella nostra comunità, ed è sempre bello vedere l’orgoglio e la commozione con cui si accingono a questo passo. Colgo l’occasione per formulare alla Signora Rasha Morgan e alla sua famiglia i migliori auguri per un futuro radioso e colmo di soddisfazioni.”.

redazione

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium