/ Attualità

Attualità | 24 ottobre 2018, 14:15

La querelle sulle mappe di Saluzzo continua su Fb: “Sindaco e assessori contattati per ogni sciocchezza, bastava una telefonata”

Sulla pagina di “Insieme si può”, la compagine che sostiene l’Amministrazione comunale appare un “post”, opera (quasi certamente) dello stesso primo cittadino: “È demoralizzante che per contestare un’Amministrazione si danneggi la comunità”

Saluzzo

Saluzzo

“Mancavano le mappe turistiche? Quasi tutti hanno il cellulare di sindaco o assessori e non esitano a contattarli per qualunque cosa, dalla sciocchezza al problema più serio”.

Sulla pagina Facebook di “Insieme si può”, la compagine che sostiene la maggioranza del sindaco di Saluzzo Mauro Calderoni, compare il commento in merito alla vicenda, sollevata ieri, sulle cartine turistiche della città.

Cinque albergatori hanno scritto, oltre che a Calderoni, anche a Francesca Neberti (assessore alle attività produttive) e ad Andrea Momberto (assessore al Turismo), divulgando poi la missiva anche alla stampa locale.

“Chi non avesse i numeri – continua il post - li trova in Comune. Perché allora aprire una polemica di questo genere per una cosa risolvibile con una telefonata?

Dopo tutti gli sforzi e le risorse impiegate per promuovere Saluzzo, ha senso? Rai, Sky, Corsera, Stampa, Repubblica, Dove, Viaggi, Vanity Fair, Usa today, Condè Nast, Bell’Italia, Lonely Planet, decine di fiere turistiche nazionali e soprattutto europee... è demoralizzante che per contestare un’Amministrazione si danneggi la comunità.

C’è un momento per il confronto tra idee ed è la campagna elettorale. Poi però si lavori insieme per il bene comune. Dobbiamo sforzarci ed essere capaci di trovare un minimo comune denominatore nel nostro agire ordinario”.

Che si sia già aperta, dunque, proprio la campagna elettorale?

Parrebbe di si, a partire anche dai post proprio della pagina di “Insieme si può”.

Pare infatti ovvio come le critiche mosse alla lettera degli operatori del settore siano riconducibili all’unica firma che compare in calce alla missiva (la copia autografata è stata pubblicata sulla pagina di “Insieme”), quella di Danilo Rinaudo (Hotel Griselda) che si è fatto portavoce di altri quattro colleghi (Antico Podere Propano, Griselda, Antiche Mura, Perpoin e Persico).

Rinaudo ricopre anche la carica di consigliere comunale d’opposizione.

Già ieri il sindaco Calderoni, che avevamo interpellato dopo aver ricevuto la lettera degli albergatori, aveva commentato la vicenda nella medesima direzione.

Veramente lo IAT (l’ufficio turistico: ndr) ha detto altro agli albergatori. – erano state le sue parole - Vogliamo portare ad esaurimento le attuali cartine e farne di nuove, con una grafica aggiornata per la primavera, quindi abbiamo dato ordine di consegnarne un po’ meno. Mi sembra un malinteso o una polemica creata ad arte”.

Una tesa poi ripresa sulla pagina di “Insieme”, che ospita (anche) contenuti scritti in prima persona proprio dal primo cittadino.

Nicolò Bertola

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium