/ Attualità

Attualità | 29 ottobre 2018, 18:43

Lanciato su Facebook il crowdfunding per riparare ai danni dell’incendio al Rifugio Bertorello di Paesana

La vicenda ha scosso i tanti amanti, clienti e visitatori del Rifugio, poco a valle della stazione sciistica di Pian Munè. Tra i tanti, Erika T., che ha creato una pagina di raccolta fondi in favore della struttura ricettiva gestita da Franca Re

Il locale del Rifugio Bertorello danneggiato dall'incendio

Il locale del Rifugio Bertorello danneggiato dall'incendio

Tra le tante funzionalità di Facebook v’è, da qualche tempo, la possibilità di creare raccolte fondi a sfondo benefico. Girovagando su una delle maggiori piattaforme social, se ne notano molte, che spaziano in svariati campi.

Tra queste, c’è quella in favore del Rifugio Bertorello, la struttura ricettiva di Paesana. Nella notte tra il 20 ed il 21 ottobre scorso, come abbiamo avuto modo di raccontare, un incendio ha distrutto il generatore elettrico che forniva energia al rifugio ed il locale all’interno del quale era ubicato.

Notevoli i danni, stando alle stime del gestore, Franca Re: la cifra si aggirerebbe intorno ai 12mila euro.

La vicenda ha scosso i tanti amanti, clienti e visitatori del Rifugio, poco a valle della stazione sciistica di Pian Munè.

Tra i tanti, Erika T., che per ragioni personali non vuole rendere noto per esteso il suo nome, ha creato un’operazione di crowdfunding.

Ho scoperto il ‘Bertorello’ un po’ di tempo fa. – ci racconta – Inizialmente ero cliente abituale dei rifugi di Pian Munè, sino a quando una sera, i gestori ci hanno indirizzato poco più a valle.

Ad accoglierci abbiamo trovato Franca, persona gentile e disponibile che, al termine della cena, si è occupata di farci riaccompagnare a Pian Munè dal figlio, in auto, dal momento che eravamo ‘scesi’ a piedi”.

Da quella volta, per Erika, torinese da sempre amante della Val Po, il rifugio è una di quelle tappe fisse alle quali non si può rinunciare.

Siamo entrati in una sorta di empatia con Franca – continua – sempre cortese con chiunque. Ci ha colpito anche la volontà di ‘far rete’ tra le due realtà (il Rifugio e la stazione di Pian Munè: ndr). Il poto ci è entrato nel cuore ed è così che ho deciso di lanciare la raccolta fondi”.

Chiunque può donare. Erika si è recata qualche giorno fa al Rifugio Bertorello, per spiegare al gestore l’iniziativa.

Quando chiuderemo la raccolta fondi, il ricavato verrà trasferito sul mio conto ed io, a mia volta, lo devolverò a Franca” spiega Erika.

Che aggiunge: “Tutto è trasparente e tracciabile, la donazione è totalmente sicura. Vogliamo dare una mano a Franca nella ricostruzione di quanto è andato distrutto. La struttura è comunale, quindi la nostra donazione sarà in favore di un bene di tutti, pubblico”.

 

Nicolò Bertola

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium