Attualità - 01 novembre 2018, 07:15

Il saluzzese e le vallate accolgono con entusiasmo la tappa del Giro d’Italia: occhi puntati sul GPM a Montoso

I sindaci dei Comuni interessati dalla tappa (Piasco, Manta, Verzuolo, Saluzzo, Revello, Martiniana Po, Gambasca, Sanfront, Paesana, Barge) commentano a caldo la notizia. Con tutti sono palpabili entusiasmo e soddisfazione

Il Giro d'Italia transita a Saluzzo, nel 2016

Il Giro d'Italia transita a Saluzzo, nel 2016

Mancano una quindicina di minuti alle 18 di ieri – mercoledì 31 ottobre – quando, dopo l’annuncio della tappa del “Giro d’Italia 2019” “Cuneo-Pinerolo” iniziamo a chiamare i sindaci del saluzzese.

Alcuni lo hanno appena saputo. Altri lo apprendono dalla nostra telefonata. Con tutti, comunque, sono palpabili entusiasmo e soddisfazione.

Il territorio dell’ex Marchesato sarà teatro, infatti, di buona parte della tappa, in programma per giovedì 23 maggio 2019. Una tappa non troppo lunga chilometricamente, ma che riserverà grande spettacolo, con la salita a Montoso di Bagnolo Piemonte, passando da Bibiana, primo Gran Premio della Montagna di prima categoria del “Giro” 2019.

Nel saluzzese, la carovana rosa toccherà, dopo la salita lungo i tornanti della Colletta di Rossana, Piasco, Manta, Verzuolo, Saluzzo, Revello, Martiniana Po, Gambasca, Sanfront, Paesana, Barge.

Dopo di che, il Giro “sconfinerà” nel torinese, per poi ritornare in Granda, con il GPM che poterà ai 1248 metri di Montoso. Di qui, la discesa a Bagnolo Piemonte, per poi riprendere in direzione Pinerolo, dov’è previsto l’arrivo di tappa.

Si sono confermate le indiscrezioni che avevamo riportato qualche giorno fa. – commenta Emanuele Barra, giornalista paesanese e fondatore di www.ciclismoggi.it – Lavoro e passione hanno riportato, ancora una volta, il grande ciclismo nella nostra terra. A Paesana l’ultimo Giro risale al 1992. Per chi, come me, vive di ciclismo questo non può che essere un grande giorno!”.

MANAVELLA: “MONTOSO SARA’ DECISIVA PER LA CLASSIFICA”

Flavio Manavella ha due buoni motivi per essere soddisfatto. Da un lato come vicepresidente della Provincia di Cuneo e, dall’altro, come Consigliere comunale di Bagnolo Piemonte.

Una ‘Cuneo-Pinerolo’ che non passa più in Francia, ma attraversa più vallate del cuneese per noi è straordinario. Erano anni che, come Amministratori di Bagnolo, ad ogni sentore di un passaggio del Giro speravamo in una salita a Montoso. Quest’anno, per una serie di fattori concatenanti, siamo stati accontentati, con una salita inciderà, e non poco, sulla classifica. Per noi era un sogno che coltivavamo da anni e che ora si è realizzato, grazie al lavoro di tanti”.

PONTE: “PIASCO LA VIVRA’ ALLA GRANDE”

Mi prendete alla sprovvista, non me l’aspettavo. – commenta Roberto Ponte, sindaco di Piasco – Una notizia assolutamente positiva. Naturalmente posso dire che a Piasco verrà vissuta nel modo più sentito che mai. Il nostro è un paese fortemente legato al ciclismo, con due società ad alti risultati

PANERO: “UN GRANDE APPUNTAMENTO PER I VERZUOLESI”

Gian Carlo Panero, sindaco di Verzuolo: “Il paese torna ad ospitare il ‘Giro’, come nel 2016 (con la tappa Pinerolo-Risoul: ndr). Un grande appuntamento sia per i verzuolesi ciclisti, sia per i giovani   appassionati della bici, sia per tutti i verzuolesi che sono accoglienti e curiosi dell’evento”.

CALDERONI: “RILANCIO DELLA VOCAZIONE CICLOTURISTICA DELLE TERRE DEL MONVISO”

Soddisfatto anche Mauro Calderoni, sindaco della Città di Saluzzo. “Il Giro – ci ha detto – sarà una bella vetrina per la Città ed un rilancio formidabile della vocazione cicloturistica delle Terre del Monviso. Grazie al presidente dell’Azienda turistica locale Mauro Bernardi che ci sostiene sempre con entusiasmo nello sforzo di costruire e promuovere la ‘destinazione Monviso’”.

MATTIO: “REVELLO E LA VAL PO TEATRO DELLA MASSIMA COMPETIZIONE CICLISTICA”

Dopo il Tour de France del 2011 e il Giro del 2016 – commenta Daniele Mattio, sindaco di Revello – ancora una volta Revello diventa il teatro della massima competizione ciclistica italiana. Siamo contenti, anche per la valenza che assume la tappa, anche a livello valligiano, coinvolgendo tutta la Val Po”.

ALLASIA: “EVENTO POSITIVO CHE VIVREMO AL MEGLIO”

Siamo contenti del passaggio che coinvolgerà Martiniana Po – le parole del sindaco Bruno Allasia - come penso lo saranno tutti i miei colleghi. Ci porterà sicuramente tanta gente, si tratta di un evento positivo che vivremo al meglio

ZANELLA: “GIUSTO RISALTO PER UNA VALLATA MERAVIGLIOSA”

Erminia Zanella è il sindaco di Gambasca, al confine con Martiniana. “Una buona notizia a livello d’immagine. – commenta – Il giusto risalto a questa nostra meravigliosa vallata. Ho sempre avuto un po’ di invidia per il micidiale Colle dell’Agnello. Una tappa da dedicare a chi non c’è più. Ci hanno tolto un bell’evento come la transumanza, ci restituiscono il ciclismo. Ben venga il Giro d’Italia”.

MEIRONE: “PRONTI A SOSTENERE IL PASSAGGIO DEL GIRO IN CENTRO A SANFRONT”

Il Comune è pronto a fare la sua parte per far passare il Giro in centro paese, nella nuovissima Piazza Statuto”. Emidio Meirone, primo cittadino di Sanfront, è disposto “a tutto” per vedere carovana ed atleti passare nella piazza di fronte al Municipio, oggetto di un importante opera di restyling.

Sarebbe un bel colpo d’occhio. Tutto il paese in rosa e la Carovana che si ferma in centro alla piazza. C’è grande entusiasmo, e la viva speranza che anche attraverso un impegno concreto si possa raggiungere l’obiettivo. Appoggeremo anche la creazione di un eventuale traguardo volante. Da parte nostra massimo impegno, confrontandoci con gli organizzatori. Ringrazio chi ha lavorato per questo grande evento”.

ANSELMO: “DOPO ANNI TORNA IL GIRO A PAESANA, UNA BUONA VETRINA”

A Paesana culminerà la risalita del Giro in Valle Po. Da qui, poi, si scenderà la “Colletta” che porterà a Barge.

Dopo anni torna il Giro. – ci dice Mario Anselmo, sindaco e presidente dell’Unione montana dei Comuni – Sono impressionato e soddisfatto. Ben venga, è di buon’auspicio per tutta la valle, partendo dal basso. Avrei scommesso su una salita della Colletta, ma poco importa. Non so ancora se sarà in carica la mia Amministrazione (non si conosce al momento la data delle elezioni: ndr), ma vedremo di essere comunque all’altezza dell’evento. È una buona vetrina, sperando che non si traduca in costi troppo elevati per i Comuni, in primis per quanto riguarda l’asfaltatura strade”.

COMBA: “TASSELLO PREZIOSO PER LA PROMOZIONE DI BARGE E DEL CIRCONDARIO”

È davvero un risultato importante, che sarà un altro tassello prezioso per la promozione del territorio di Barge e del circondario. – commenta il sindaco Piera Comba - La nostra riconoscenza va a tutti coloro che hanno collaborato a rendere possibile questo evento”.

BRUNO FRANCO: “È ANDATA MEGLIO DELLE ROSEE PREVISIONI”

Tra i sindaci più entusiasti c’è indubbiamente Fabio Bruno Franco, primo cittadino di Bagnolo Piemonte, anche alla luce del grande GPM a Montoso.

È stato un grande lavoro di squadra. – commenta - Sono felicissimo, erano anni che tentavamo di proporre proprio Montoso, e finalmente ci siamo riusciti. Avere i nostri territori in diretta Rai sarà na bella operazione di promozione, nonché una bella vetrina per la vicina Val Po. È andata meglio delle più rosee previsioni: sapevo il percorso da 15 giorni, ma attendevo con ansia la notizia ufficiale.

Grande partnership tra lo sponsor privato Elvio Chiattellino di Pinerolo, che da 12 anni porta il grande ciclismo nelle nostre zone, l’Atl e il Comune di Cuneo. Un’occasione unica per promuovere Montoso, le cave, Bagnolo e le nostre Valli”.

Nicolò Bertola

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
SU