/ Attualità

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | 05 novembre 2018, 15:25

L'educazione finanziaria questa sconosciuta: quattro incontri a Bra

Il progetto “Talenti latenti” riprende con quattro conferenze dedicate al nostro rapporto col denaro, al bilancio familiare, alla gestione delle utenze e all'indebitamento

L'educazione finanziaria questa sconosciuta: quattro incontri a Bra

Riprende in queste settimane a Bra il progetto "Talenti Latenti", con gli incontri tematici del giovedì.

Il progetto che vede come ente capofila il Servizio Sociale Intercomunale–Ambito di Bra, con la stretta collaborazione del Consorzio Socio assistenziale Alba Langhe Roero e dell’Asl Cn2, coinvolge numerosi partner e ha l’obiettivo di valorizzare una grande potenzialità del territorio attraverso la creazione di una rete di welfare di comunità, una sinergia tra imprese pubbliche e private che si organizzano per proporre iniziative di sostegno a vantaggio dei dipendenti delle imprese aderenti e della cittadinanza.

Giovedì 8 novembre riprendono i "Giovedì di Talenti", col primo di quattro appuntamenti che riguarderanno l’educazione finanziaria. Alle 17.30, nella Sala Conferenze del Centro Polifunzionale Arpino, in largo della Resistenza a Bra, sarà di scena l’incontro con Antonio Cajelli, educatore finanziario indipendente, che in una conferenza spettacolo farà riflettere sul rapporto che abbiamo col denaro.

Il percorso è promosso dalla Cooperativa Sociale Progetto Emmaus e comprende altri tre incontri che saranno sempre alle ore 17.30 nella Sala della Resistenza presso il Comune di Bra.

Il 15 novembre si parlerà del bilancio familiare (che cos’è, come si fa e a che cosa serve), il 22 novembre delle utenze domestiche, dalla loro gestione al modo di affrontare i problemi, alla vigilia di un importante passaggio al mercato libero e la conseguente necessità di attrezzarsi per sapersi muovere al meglio. Ultimo incontro giovedì 29 novembre con attenzione puntata sull’indebitamento: come evitarlo e come gestirlo nel momento in cui ci si trova dentro.

L’iniziativa, realizzata col contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo all’interno del Bando "Cantiere Nuovo Welfare", vede oggi coinvolte quattro realtà del territorio: Dimar, Sebaste, Slow Food e Università di Scienze Gastronomiche. 

Per maggiori informazioni, Città di Bra–Servizi Sociali Intercomunali, tel. 0172/420.711, mail servizisociali.ambitobra@comune.bra.cn.it.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium