/ Attualità

Attualità | 06 novembre 2018, 13:15

Farmacie Comunali di Cuneo: bilancio 2017 in positivo e, per il futuro, occhi puntati sul Movicentro

Ieri (lunedì 5 novembre) la commissione consiliare dedicata al fotografare la situazione dell'azienda gestrice del servizio: ospite Giampiero Conte, amministratore unico

Farmacie Comunali di Cuneo: bilancio 2017 in positivo e, per il futuro, occhi puntati sul Movicentro

Bilancio 2017 in positivo, e proiezione di quello 2018 che fa ben sperare per il futuro: sono questi, sinteticamente, i due concetti espressi nel corso della commissione consiliare tenutasi ieri (lunedì 5 novembre) a Cuneo nel salone del Consiglio comunale.

Ospite speciale Giampiero Conte, amministratore unico della Farmacie Comunali Srl, che ha realizzato un'interessante fotografia dello "stato dell'arte" della società pubblica incaricata di gestire il servizio.

Per Farmacie Comunali il 2017 è stato il primo anno con tutte e cinque le farmacie attive (le tre classiche, più quella del Movicentro e quella dell'Auchan) e la nuova impostazione di orario, con sei giorni di apertura settimanali per le farmacie dell'Altipiano e lo stesso valore, ma in giorni di chiusura, per quella dell'Auchan: elementi importanti che hanno portato l'esercizio 2017 a far registrare un leggero incremento dei ricavi e hanno attestato l'utile di esercizio netto su 191mila euro.

"Grazie alla struttura solida delle cinque farmacie, negli anni abbiamo anche generato occupazione di particolare qualità, inserendo e formando personale di livello" ha aggiunto Conte, riferendosi ai circa 20 dipendenti del circuito, di cui alcuni assunti a tempo indeterminato.

E in questo senso Farmacie Comunali ha anche realizzato in modo efficace l'attività di alternanza scuola lavoro con studenti dei Licei e degli istituti professionali del territorio comunale, avvicinando circa 30 ragazzi al servizio di competenza.

Nel 2018 è stato rinnovato l'orario continuato inserito nel 2017, ma anche il bando di 8 milioni di euro per la fornitura dei farmaci - che per i prossimi quattro anni sarà in mano alla Unifarma di Fossano - e quello per l'inserimento di nuovo personale, che ha visto la formazione di una nuova graduatoria e che vedrà partire un nuovo dipendente dal 1° dicembre prossimo. Nel corso dell'anno verrà inoltre incrementata una bella attività dedicata ai bambini, realizzata in concerto con la Chicco: i nuovi nati cuneesi - oltre a ricevere la solita lettera di felicitazioni - troveranno all'interno del kit di materiale donato da Farmacie Comunali anche un buono per quattro lezioni gratuite di un corso d acquaticità per bambini, da realizzarsi nella nuova area recentemente inaugurata dello Stadio del Nuoto.

Tantissime novità in arrivo, quindi, sostenute dalla positiva previsione del bilancio di esercizio 2018. Che non verranno risparmiate - anche nel futuro un po' più lontano - dai tanti progetti che l'amministrazione comunale ha e avrà sulla zona del Movicentro.

La maggior parte degli interventi dei consiglieri comunali - Ugo Sturlese, Carlo Garavagno, Santina Isoardi, Silvia Cina e Maria-Luisa Martello - si sono infatti incentrati sulla farmacia locale, per capire come (e dove) stia andando.

L'unica struttura che non si trova sull'asse rettore, dopo due anni di attività, soddisfa sostanzialmente le previsioni facendo registrare un volume di clientela tutt'altro che trascurabile nonostante l'inizio difficile. "Quella del Movicentro era la vera scommessa, su cui abbiamo speso le risorse maggiori - ha chiarito Conte - . Abbiamo aperto fin da subito con l'orario esteso, una formula ripresa poi da alcune farmacie private: raccoglie i flussi della stazione, dell'ospedale e del pronto soccorso ed è di certo la struttura con più margine di crescita."

simone giraudi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium