/ Attualità

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | mercoledì 07 novembre 2018, 19:33

Ancora previsto maltempo ed aumenta il rischio meteorologico

Previsioni di Datameteo. Le correnti atlantiche con il loro carico di pioggia si faranno sentire soprattutto al Nord fino a domenica 11 novembre

Immagine di repertorio - Pixabay

Immagine di repertorio - Pixabay

Mai come in questi giorni che riportano alla mente l’alluvione in Piemonte del 1994 vocaboli come rischio meteorologico sono sempre più di stringente attualità

Le correnti atlantiche con il loro carico di pioggia si faranno sentire soprattutto al Nord fino a domenica 11 novembre.

Già nella giornata di domani, giovedì 8 novembre il settore di Nord-Ovest sarà sotto piogge più o meno intense segnatamente sulla Liguria e la fascia prealpina piemontese-lombarda.

Ancora quindi attese precipitazioni molto forti nel settore tra Genova e la Liguria di ponente ed alto Piemonte. Da monitorare localmente tutte le situazioni che potrebbero essere complicate da fenomeni meteorologici significativi , anche se non eccezionali che potrebbero mettere a dura prova particolari territori già oggetto di forte dissesto idro-geologico (valli alpine piemontesi e liguri di ponente).

Uno sguardo all'immagine sotto fonte Arpa Piemonte mostra evidenziata la distribuzione media della precipitazione giornaliera caduta molto abbondante in questi ultimi giorni (linea blu) mentre le linee verde chiaro mostra la media statistica cumulata (1971-2000) con una impennata della media cumulata (linea in verde scuro) di quasi 250 mm caduti in media negli ultimi giorni sul territorio piemontese.

Segnali inequivocabili di un clima che cambia a cui dobbiamo adattarci e imparare a convivere facendo buon uso delle informazioni meteorologiche disponibili spesso farcite di fuorvianti sensazionalismi.

Alle allerte emanate dagli organi competenti bisognerà sempre più fare i conti con il vero e proprio rischio meteo-climatico a cui può essere soggetta ogni nostra località

Molteplici sono i fattori che possono impattare sulla valutazione e sulla gestione del rischio meteorologico di un’area. Gli attuali strumenti per la valutazione e gestione del rischio meteo-climatologico analizzano tutta una serie di parametri meteorologici sul breve e climatici sul lungo termine al fine di disporre di livelli di pericolosità bassamedia, alta 

Questi livelli possono essere influenzati ad esempio da piogge molto forti come le alluvionali in alcune zone di questi giorni o fenomeni molto intensi come colpi di vento, grandinate di forte intensità o temperature particolarmente basse che possono mettere a rischio persone e proprietà.

Questo rischio può aumentare ancora se l’area è già stata interessata magari in modo ripetuto da eventi estremi , sinonimo di un clima in continuo cambiamento che richiede valutazioni e assestamenti sul rischio meteo sempre più accurati con approcci strategici ed innovativi al fine di limitare i danni in settori delicati come quello industriale, energy, agricolo.

Datameteo staff

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore