/ Attualità

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | giovedì 08 novembre 2018, 16:30

Saluzzo: prima “reunion”, trent’anni dopo, per gli ex allievi Apm del primo corso "Tecnico del Suono"

Domenica 11 novembre alla scuola di via dell’Annunziata faranno ritorno a casa gli ex che sono ora direttori tecnici di noti tudi di registrazione e produzione internazionali, compositori, tecnici di Maestri Premi Oscar, fonici di musica classica, line producer per strumenti musicali e apparecchiature di studio

Allievi del primo corso Apm Tecnico del suono

Allievi del primo corso Apm Tecnico del suono

La prima classe "Tecnico del Suono" APM si ritrova, domenica 11 novembre a Saluzzo, per festeggiare i 30 anni dal corso.

Sono ex studenti Apm,  ora professionisti affermati che lavorano in Italia e nel mondo nel campo della composizione produzione, creazione musicale negli ambiti più diversi: dal cinema, agli studi di registrazione ai festival.

Un amarcord dell’avvio del primo corso TDS (Tecnico del Suono), che ha fatto poi da apripista all’esperienza del Dipartimento Nuove Tecnologie, oggi riconosciuto per la sua qualità a livello nazionale ed internazionale.

"La “reunion”  trent’anni dopo – commenta il presidente Apm Luca Ellena - segna il forte attaccamento all’istituto e il percorso fatto per fare dello stesso riferimento da non dimenticare (a oggi la Scuola APM con la sezione Alunni offre a tutti coloro che sono stati a Saluzzo occasione di rimanere aggiornati, presentare il proprio lavoro, raccontarsi).

Tra gli ex studenti direttori tecnici di prestigiosi studi di registrazione e produzione internazionali, compositori, tecnici di Maestri Premi Oscar, affermati fonici di musica classica, line producer per strumenti musicali e apparecchiature di studio.

Tra loro: Enrico Sabena, saluzzese, compositore e produttore, lavora con il cinema (autore delle musiche di "Corazones de Mujer"; Premio Miglior Colonna Sonora al "Sonora, Una Musica per il Cinema" 2008) autore di musiche per la TV(tra le altre lo spot pubblicitario Ferrero Rocher);

Paolo Iannattone, compositore, pianista, produttore, direttore musicale dei film di Checco Zalone; Fabio Venturi, tecnico di produzione del Premio Oscar Ennio Morricone.

La Fondazione  Apm come il Comune  accoglieranno – continua Ellena - con particolare emozione i suoi “numeri primi”, per  un momento che non è solo nostalgia,ma presa d’atto di un’eccellenza che non si dimentica facilmente, uno spazio che ha saputo creare legami forti e duraturi, al di là di professioni, paesi del mondo,impegni” .

VB

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore