/ Eventi

Che tempo fa

Cerca nel web

Eventi | giovedì 08 novembre 2018, 20:16

Ci sarà un bar ristorante al Castello degli Acaja

In avvio la manifestazione di interesse per proposte e idee

Ci sarà un bar ristorante al Castello degli Acaja

Partirà entro il mese di novembre l’avviso a presentare manifestazioni di interesse per la gestione di un servizio di somministrazione e ristorazione che, a seconda delle proposte, potrebbe riguardare sia la sala sotterranea sia la torre che attualmente ospita l’Ufficio turistico prossimo al trasloco nei nuovi locali interni al cortile.

A dare l’annuncio ufficiale dell’avvio delle procedure sono stati, questa mattina, giovedì, il sindaco di Fossano Davide Sordella e l’assessore alle Attività produttive Cristina Ballario cogliendo l’occasione per fare il punto sul piano di valorizzazione del Castello stesso,

Con l’acquisizione del Castello da parte del Comune si è concretizzata la possibilità di svolgere attività economiche al suo interno ed è stato possibile inserire il castello nel progetto Art Bonus che ha contribuito ad attirare risorse” ha detto il sindaco Sordella.

In quest’ottica è ormai approvato il progetto esecutivo, per un importo di 540 mila Euro per il rifacimento del tetto. Entro fine 2018 ci sarà la gara d’appalto e i lavori sono previsti per l’estate del 2019 per non interferire con le manifestazioni estive. Gli investimenti sulla biblioteca per il 2018 ammontano a 85mila Euro, finanziati con bandi della Compagnia di San Paolo e contributi regionali.

Quasi conclusi i lavori di ristrutturazione dell’ex ufficio manifestazioni che accoglierà il nuovo ufficio turistico IAT: “Questo consentirà di avere il castello sempre aperto – ha detto Sordella –. Finora la domenica il portone del castello era chiuso a meno che non ci fossero eventi particolari, in questo modo, invece, potrà restare aperto”. Turismo in crescita a Fossano con le visite al Castello che hanno avuto, nell’ultimo anno, una crescita del 25% reso possibile da un’importante lavoro di comunicazione.

Il castello ospita anche l’archivio storico cittadino, patrimonio ricchissimo, recentemente portato agli onori dei social network grazie al blog “Historia Foxani” che racconta pagine inedite di storia cittadina con un linguaggio comprensibile a tutti. Anche Historia Foxani sarà protagonista della narrazione di questo castello 2.0 con pannelli omogenei posizionati per la città a raccontare la storia del castello e della città stessa.

Un altro elemento fondamentale della riqualificazione del castello sarà il museo immersivo nella torre panoramica. Grazie a un investimento complessivo di 230mila Euro proveniente da finanziamenti Alcotra, San Paolo , CRF e Rotary ci sarà un percorso conclusivo della visita al castello sulla torre panoramica implementata da schermi che racconteranno il castello e vetrate immersive che invece narreranno tutto il territorio. Un modo per ribadire la centralità geografica di Fossano rispetto al resto della provincia, vero baricentro dal quale è possibile cogliere la bellezza di tutto il territorio abbracciandone con lo sguardo tutta la vastità. “Il castello di Fossano diventa il faro di tutto il territorio circostante e ne racconterà la storia, l’archeologia e la geologia” continua il sindaco Sordella. Il progetto è in fase di approvazione e i lavori inizieranno a gennaio 2019.

Totem multimediali accoglieranno i turisti nel cortile del Castello insieme ai pannelli fotografici, l’ATL accompagnerà i visitatori tra camminamenti di ronda e sale savoiarde fino ad approdare alla torre immersiva che presenterà tutto il territorio.

Altri 85mila Euro arrivano al Castello degli Acaja dalla Compagnia di San Paolo per il progetto Agorà culturale che riconosce definitivamente al Castello il ruolo di luogo della Cultura.

In merito alla manifestazione di interesse sull’attività di ristorazione e somministrazione le conclusioni alla conferenza stampa arrivano dall’assessore alle Attività produttive Ballario: “Questa è una nuova opportunità per la città e per le sue attività produttive. spero che arriveranno manifestazioni di interesse che tocchino il territorio, magari da imprenditori fossanesi con una certa esperienza nel campo. L’obiettivo è quello di ricevere e analizzare proposte che siano innanzitutto sostenibili. L’amministrazione sta offrendo un’opportunità per il territorio, che ha però bisogno di essere sviluppata con proposte sostenibili. Ritengo che si possa dare una spinta a piazza Castello, contribuendo a creare opportunità di lavoro con la speranza che questa iniziativa possa invitare le imprese a vedere un’opportunità di crescita economica del territorio. La valorizzazione del castello porterà maggior turismo e una conseguente crescita di tutto il territorio.

agisolda

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore