/ Attualità

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | venerdì 09 novembre 2018, 13:15

Elezioni europee sempre più vicine: lo Europe Direct Cuneo prepara il calendario di eventi per il 2019

La bozza, che dovrà presto essere sottoposta al giudizio della Commissione Europea, è stata presentata nel pomeriggio di ieri (8 novembre) in commissione consiliare

Elezioni europee sempre più vicine: lo Europe Direct Cuneo prepara il calendario di eventi per il 2019

Una proposta di eventi informativi in merito al funzionamento dell’Unione Europea e al suo ruolo nella vita concreta, in vista dell’appuntamento elettorale della prossima primavera: è questo il nuovo passo dell’ufficio Europe Direct Cuneo, presentato nel corso della commissione conisliare tenutasi nel tardo pomeriggio di ieri (giovedì 8 novembre) in sala Vinay.

Presenti alla commissione il consigliere Alessandro Spedale, l’assessore Mauro Mantelli e la dottoressa Francesca Cavallera.

Le azioni diffuse presentate all’interno della bozza di calendario sono diverse e particolareggiate, ma volte appunto all’avvicinare la popolazione alle attività dell’Unione (leit motiv dell’ufficio stesso). Il ruolo dei mezzi di comunicazione - come radio e web - e delle scuole, ovviamente, appare fondamentale.

L’idea per il 2019, visto l’appuntamento elettorale, è quella di abbandonare l’approccio passivo dell’ufficio per uno ben più attivo. Vogliamo realizzare una campagna pro-voto, qualunque esso possa poi essere: per cambiare le cose che non ci piacciono nell’UE, è necessario votare” ha detto Cavallera. 

Tra di esse l’istituzione - nei mesi tra gennaio, febbraio e marzo - di consigli comunali europei aperti alla presenza dei sindaci del territorio; ancora a marzo, verranno calendarizzati eventi dedicati agli studenti dell’Università di Cuneo, un notiziario distribuito alle 23mila famiglie cuneesi e alcune attività con il carcere del Cerialdo e con le comunità migranti di Cuneo.

A maggio lo Europe Direct Cuneo parteciperà anche attivamente alla tappa Cuneo-Pinerolo del prossimo Giro d’Italia, con iniziative partecipative e la presentazione delle azioni intrapese per la valorizzazione delle piste ciclabili finanziate dall’Unione Europea.

I mesi tra settembre e dicembre saranno invece incentrati sull’analisi dei risultati elettorali della primavera da poco trascorsa, con la partecipazione agli eventi più attesi e seguiti della città. Inoltre, è prevista l’adesione al concorso “A scuola di open coesione” e la stesura di un accordo con l’Agenzia Nazionale Politiche Attive del Lavoro per l’orientamento dei ragazzi delle scuole secondarie superiori.

Fondamentale, secondo i consiglieri intervenuti (Maria-Luisa Martello, Ugo Sturlese, Marco Vernetti e Tiziana Revelli), tenere conto di come le attività verranno comunicate: necessario un approccio il meno retorico possibile. Martello ha anche chiesto che venga riservata attenzione alla “Europa delle donne”, con eventi informativi sul ruolo delle quote rosa a livello di governance e, in generale, più eventi incentrati sulle tematiche del mondo femminile. 

La bozza di calendario dovrà ora essere sottoposta al giudizio della Commissione Europea.

simone giraudi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore