/ Attualità

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | venerdì 09 novembre 2018, 10:30

"Quale futuro per l'ex pastificio 'Gazzola'"? Interrogazione al sindaco di Mondovì

A domandarlo sono i consiglieri di minoranza Paolo Magnino e Stefano Tarolli, che chiedono lumi anche su un eventuale cambio di destinazione dello stabilimento

"Quale futuro per l'ex pastificio 'Gazzola'"? Interrogazione al sindaco di Mondovì

L'ex pastificio "Gazzola" torna al centro delle cronache politiche della città di Mondovì; nelle scorse ore, infatti, i consiglieri comunali di minoranza Paolo Magnino (PD) e Stefano Tarolli ("Mondovì a Colori") hanno depositato in municipio un'interrogazione al primo cittadino, Paolo Adriano, nella quale chiedono lumi circa il futuro dello stabilimento e su un eventuale cambio di destinazione dello stesso.

"Da alcuni anni - scrivono gli esponenti dell'opposizione - si è interrotta l'attività produttiva dello stabilimento ex pastificio 'Gazzola' di via Cuneo. Gli immobili che componevano l'impianto produttivo sono stati oggetto di cessione, mediante procedura concorsuale, ad un imprenditore originario della Sicilia, ma recentemente è stato prima apposto e successivamente eliminato il cartello 'vendesi' al cancello dello stabilimento. Inoltre, da fonti giornalistiche si apprende di avviati incontri tra il sindaco e la proprietà siciliana dell’area finalizzati a un possibile cambio di destinazione d'uso, in parte residenziale-commerciale e in parte ludico-sportivo-ricreativo ('Gazzolone'), che tuttavia dovrebbe prima trovare spazio nell'ambito della revisione generale al piano regolatore".

Ultimata tale premessa, Magnino e Tarolli domandano: "Quale progetto complessivo intende perseguire l'amministrazione Adriano sul futuro del rione di Via Cuneo? Qual è il reale stato dell'arte degli incontri tra sindaco e proprietà dello stabilimento ex pastificio 'Gazzola'? È stata presa in considerazione la possibilità di recuperare parte dello stabilimento ad uso 'scolastico', considerando la vicinanza dello stesso con la stazione ferroviaria? Quali cambi di destinazione d'uso l'amministrazione intende eventualmente concordare con gli attuali proprietari dell'impianto produttivo? Esistono reali disponibilità e manifestazioni d'interesse di partners privati per la realizzazione e la gestione di una struttura polifunzionale sportiva, ricreativa e ludica da insediare nell'area su cui insiste il cosiddetto 'Gazzolone'?".

Quesiti, quelli appena enunciati, che troveranno risposta soltanto nella prossima sessione consiliare, attualmente non ancora convocata.

Alessandro Nidi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore