/ Eventi

Che tempo fa

Cerca nel web

Eventi | sabato 10 novembre 2018, 17:22

Inaugurata la 39^ fiera del porro di Cervere. Porro d'oro a Teo Musso, il fondatore del Baladin

Numeri da record per un prodotto che si sta sempre più confermando sul mercato. Parterre di autorità, madrina dell'evento la ex velina Elena Barolo (FOTO e VIDEO)

Inaugurata la 39^ fiera del porro di Cervere. Porro d'oro a Teo Musso, il fondatore del Baladin

Ha preso il via oggi, sabato 10 novembre, la 39^ edizione della Fiera del Porro di Cervere e, come ormai da tempo, a crescere non è solo l'anno di edizione, ma anche la richiesta di partecipazione del pubblico.

L'inaugurazione è stata contrassegnata, come sempre, dal ricco parterre di autorità che ogni anno si stringono intorno alla Pro Loco Cervere, al Consorzio e all'amministrazione per celebrare un prodotto della terra che sta crescendo sempre di più in prestigio, giungendo sulla tavola dei migliori ristoranti internazionali.

A salutare l'avvio della fiera il sindaco di Cervere Corrado Marchisio, il presidente del Consorzio del Porro di Cervere, il senatore Giorgio Maria Bergesio, e il consigliere regionale ed ex sindaco Franco Graglia, chiamati via via sul palco dalla madrina della manifestazione Sonia De Castelli. Madrina dell'evento l'ex velina Elena Barolo.

Presenti anche il deputato della Lega Flavio Gastaldi, il senatore Mino Taricco, l'assessore regionale Francesco Balocco e Guido Crosetto, assieme a Monica Ciaburro (Fratelli d'Italia). Presente anche Marco Perosino. Crosetto ha annunictao di aver presentato le dimissioni per la terza volta, dopo che nelle due precedenti sono state respinte.

Presenti anche il Prefetto Giovanni Russo, il vescovo Delbosco, il banchiere Beppe Ghisolfi e i vertici dell'Atl del cuneese Mauro Bernardi e Paolo Bongioanni. Hanno preso la parola anche la dirigente scolastica Daniela Calandri e la Chiaramello dei "Volontari per l'arte". Davvero un parterre ricchissimo di autorità. Non è mancato lo spettacolo di magia con Trabuk.

Il porro d'oro 2018 è stato assegnato a Teo Musso, fondatore del Baladin, la famosissima birra artigianale, con la quale negli ultimi anni è nato un gemellaggio da tutto esaurito. "Ci accomuna il territorio e quello che abbiamo visto in questa terra. Restituiamo amore ad essa in una profonda identità. La birra è terra e i comuni sono radici", la motivazione del premio. Musso, tra l'altro, ha detto che sta studiando una nuova birra con la rapa rossa di Cervere.

E da questa sera spazio all'evento, che durerà fino al 25 novembre, con un programma ricchissimo in cui il porro sarà protagonista assoluto, declinato in tante specialità. Già esaurite molte delle serate a prenotazione. Per il programma cliccare qui

Agata Pagani

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore