/ Attualità

Attualità | 14 novembre 2018, 12:02

Tecnici della Regione a Madonna dell'Olmo: è iniziato l'abbattimento degli alberi infestati dal tarlo asiatico

Come da commissione consiliare del 3 ottobre la guerra all'organismo infestante è partita con novembre: in tre giorni, già raccolti 300 quintali di materiale da cippare e incenerire

Foto di Simone Giraudi

Foto di Simone Giraudi

E' ufficialmente partita nella mattinata di lunedì 12 novembre l'attività di taglio degli alberi di Madonna dell'Olmo infestati dal tarlo asiatico del fusto: ormai da tre giorni gli operai della Regione Piemonte stanno abbattendo e accatastando gli alberi segnalati dai tecnici del settore Fitosanitario.

I lavori sono partiti nella zona verde prospiciente l'hotel Crystal adiacente a un'abitazione privata, in novembre come indicato nel corso della commissione consiliare dello scorso 3 ottobre.

Si tratta della prima area in cui è stata individuata l'infestazione: in questi primi tre giorni - secondo quanto detto dagli stessi operai e dal direttore dei lavori Riccardo Costa - sono stati raccolti circa 300 quintali di materiale, che un soggetto privato si occuperà ora di cippare prima dell'incenerimento.

Si tratta dell'unica prassi attualmente applicabile per contenere e risolvere l'infestazione da tarlo asiatico del fusto - presente in Europa sin dal 2011 - , considerato dal regolamento europeo un pericoloso organismo nocivo di quarantena.

Mentre gli operai accatastano il materiale i tecnici del Fitosanitario stanno raggiungendo altre zone limitrofe per segnare ulteriori alberi da abbattere: i lavori, insomma, si prospettano ancora lunghi.

simone giraudi

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium