/ Attualità

Attualità | 15 novembre 2018, 11:28

"'Liber' è in ritardo, Mondovì rischia di perdere 2 milioni di euro?"

A domandarlo al sindaco sono i consiglieri di minoranza Giampiero Caramello, Guido Tealdi, Laura Barello e Luciano D'Agostino, che tornano a focalizzare l'attenzione sul recupero del fabbricato ex "Orfane" e sul contributo economico della Fondazione CRC

L'edificio ex "Orfane" (foto Fondazione CRC)

L'edificio ex "Orfane" (foto Fondazione CRC)

Interrogazione sui ritardi nella realizzazione del progetto 'Liber' all'interno del fabbricato ex-Orfane e sul conseguente rischio di perdere il contributo di 2 milioni di euro del progetto 'Faro' della Fondazione CRC: questo è l'oggetto dell'interrogazione al sindaco di Mondovì, Paolo Adriano, depositata in municipio dai consiglieri di minoranza Giampiero CaramelloGuido TealdiLaura Barello Luciano D'Agostino.

"Nella primavera del 2017 - scrivono gli esponenti dell'opposizione - la Fondazione CRC ha promosso un bando denominato 'Faro' e finalizzato alla realizzazione di un intervento di portata strategica per la crescita e lo sviluppo socio-economico del territorio monregalese, a cui destinare un contributo di ben 2 milioni di euro. A valere su detto bando il Comune di Mondovì ha inteso redigere e presentare un progetto dettagliato e ribattezzato 'Liber', che prevede la riqualificazione del fabbricato ex 'Orfane' per destinarlo ad un polo museale-culturale incentrato sulla stampa e il libro antico. Tuttavia, la recente riprogrammazione triennale delle opere pubbliche del Comune di Mondovì ha visto lo slittamento al 2019 di tutti i più importanti interventi originariamente previsti per il 2018, tra cui anche l'avvio dell'intervento sul fabbricato ex 'Orfane'".

Da qui le preoccupazioni dei consiglieri: "Dopo oltre un anno dall'attribuzione del finanziamento da parte della Fondazione CRC al Comune - proseguono -, solo recentemente è stata approvata una determina dirigenziale che ha previsto l'attribuzione di una consulenza esterna, in forma di contratto di collaborazione a favore di un dipendente pubblico, per la redazione entro aprile 2019 dei progetti definitivo ed esecutivo dell'opera. Inoltre, non risulterebbe dai documenti pubblicati dal Comune di Mondovì alcun atto di approvazione da parte dell'attuale Giunta comunale del progetto di fattibilità tecnico-economica (preliminare) dell'opera secondo le caratteristiche funzionali del nuovo polo culturale/museale 'Liber'. In più, la precedente amministrazione aveva approvato il progetto preliminare di intervento di rifunzionalizzazione del complesso ex 'Orfane', volto ad ospitare la biblioteca civica, soluzione, quest'ultima, accantonata dall'attuale amministrazione a favore dell'idea progettuale 'Liber', che prevede caratteristiche funzionali profondamente diverse rispetto a detto progetto preliminare originale".

E ancora:  principio generale quello dell'unità progettuale di un'opera pubblica, cioè il mantenimento nei tre livelli di progettazione (preliminare, definitivo, esecutivo) delle originarie caratteristiche anche funzionali dell'idea progettuale. I tempi medi, in termini ottimistici, dall'approvazione del progetto esecutivo all'avvio di un cantiere di un'opera pubblica di questa portata sono di almeno 4 mesi e gli ingenti lavori di tipo strutturale previsti dal progetto sul fabbricato ex 'Orfane' (tutelato dalla Sopraintendenza) ammontano a oltre 2 milioni di euro. Al termine di tali lavori sarà oltremodo necessario un importante intervento di allestimento dei locali per renderli fruibili e utilizzabili e fra i requisiti previsti dal bando 'Faro' è prescritta l'ultimazione dei lavori e la realizzazione  degli interventi oggetto di contributo entro la primavera del 2020".

Ecco, dunque, i quesiti di Caramello e colleghi, ai quali sarà fornita risposta nella prossima sessione consiliare: "È stato approvato (e se sì, quando) il progetto di fattibilità tecnico-economica (preliminare) relativo all'intervento di riqualificazione del fabbricato ex 'Orfane' secondo l'idea e le caratteristiche funzionali del progetto 'Liber'? Nell'eventuale assenza dell'approvazione di detto progetto di fattibilità tecnico-economica, è corretto e opportuno procedere con una consulenza per la redazione degli stadi di progettazione successivi, ovvero il progetto definitivo e il progetto esecutivo, che dovrebbero essere conseguenti alle previsioni del progetto preliminare? A fronte dell'ipotesi più ottimistica di avvio del cantiere per la riqualificazione del fabbricato ex 'Orfane' per l'autunno del 2019, si ritiene che l'intervento possa concludersi realisticamente entro la primavera del 2020? Una volta riqualificato il fabbricato ex 'Orfane', quanto tempo richiederà l'allestimento degli spazi interni per rendere pienamente fruibile e utilizzabile il nuovo polo museale/culturale 'Liber'? Qual è il cronoprogramma delle varie fasi previste per la realizzazione, l'allestimento e l'inaugurazione del polo museale/culturale 'Liber'? Il mancato rispetto del termine temporale (primavera del 2020), fissato dalla Fondazione CRC per la conclusione dell'intervento, può compromettere l'erogazione del contributo di 2 milioni di euro, che andrebbe così perso, a tutto discapito dei cittadini monregalesi?".

Alessandro Nidi

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium