Eventi - 24 novembre 2018, 15:54

Grande successo, ieri sera, a Saluzzo: Beppe Ghisolfi ha presentato il nuovo romanzo di Gian Maria Aliberti Gerbotto

“Gian Maria, con il suo sguardo attento ed ironico, è uno dei più attenti osservatori della saluzzesità”. Ha detto il sindaco Mauro Calderoni. Tanti i saluzzesi nella trama: Elena Lovera trova il cadavere del migrante da cui parte il giallo

Grande successo, ieri sera, a Saluzzo: Beppe Ghisolfi ha presentato il nuovo romanzo di Gian Maria Aliberti Gerbotto

In una sala gremita, il professor Beppe Ghisolfi coadiuvato dall'avvocato Alberto Rizzo, ieri sera all'Interno 2, ha presentato il nuovo atteso romanzo di Gian Maria Aliberti Gerbotto: “La brava gente”.

Ad intervistare il 46enne giornalista saluzzese, ormai anche celebre personaggio televisivo, che dopo gli esordi a Unomattina dove nell’estate 2017 commentava le news della settimana, è da più di un anno impegnato nei programmi di Gigi Marzullo, è stato il celebre banchiere europeo e mondiale.

Anche nella sua nuova fatica letteraria continua la carrellata di personaggi noti e meno noti della Provincia Granda che l’autore si è divertito a disseminare lungo la storia, coinvolgendoli nella trama, tutti citati con i loro veri nomi, cognomi e ruoli sociali nella vita reale.

E' così è la nota saluzzese Elena Lovera a trovare il cadavere da cui parte il giallo.

Puntuale come ogni anno arriva la strenna più attesa del Natale saluzzese, l’ormai immancabile libro di Aliberti Gerbotto. Gian Maria ha il merito di raccogliere intorno al suo lavoro le tante sfaccettature della società saluzzese che si ritrovano ogni anno alla presentazione del suo libro e si rincorrono poi nelle pagine delle sue opere.

Una buona occasione per rivedersi da lontano, attraverso lo sguardo attento ma sempre ironico di uno dei più attenti osservatori della saluzzesità. Uno dei tanti modi di essere comunità” ha detto il sindaco di Saluzzo Mauro Calderoni.

Durante la serata il pittore Franco Giletta ha omaggiato il romanziere con un suo ritratto, così come in passato ha fatto con i più celebri personaggi da Benigni a Bocelli.

Come ormai ci ha abituato Aliberti nei suoi precedenti romanzi, sono reali anche i luoghi e le ambientazioni del giallo; la storia si snoda tra Saluzzo Cuneo, Alba, Mondovì, Pinerolo, Carrù.

Caratteristica ormai consolidata che gli è valsa il plauso ufficiale del Presidente della regione Piemonte che ha giudicato i suoi romanzi “Una bella vetrina delle eccellenze del territorio, paesaggistiche, culturali ed enogastronomiche”.

Ma veniamo alla trama: “Un bracciante di colore, giunto in provincia di Cuneo nella recente migrazione per la raccolta della frutta, viene trovato ucciso nei pressi della baraccopoli del foro boario, prima periferia di Saluzzo. La 'brava gente' ignora il caso e così sembrano fare le forze dell'ordine. Non però John Alberti, che l’aveva assunto come operaio agricolo per la sua vigna nelle Langhe. Il ricco e ozioso americano, trasferitosi ormai da tempo a vivere a Saluzzo, gli si era affezionato, e ora vuole vederci chiaro. Scoprirà una verità ben più sconcertante e soprattutto ben più sporca e compromettente per la 'brava gente' che se ne era lavata le mani. Pregiudizio e vergogna sono il sale di questa storia amara” ha raccontato l'autore Aliberti Gerbotto incalzato dalle domande di Ghisolfi davanti al folto pubblico.

Nel suo romanzo, il mio caro amico Gian Maria fa luce su alcune distorsioni psicologiche che, nella vicenda criminale narrata, si trasformano in veleno per la società” ha detto Alessandro Meluzzi, autore della prefazione del romanzo, che essendo venerdì sera impegnato in Tv nel programma Quarto grado, ha voluto inviare un suo video messaggio che è stato poi proiettato in sala.

L'ultimo romanzo di Aliberti, con all'attivo già ben dieci libri, spesso dedicati al mondo dei vip e pubblicati anche da case editrici del calibro di Piemme e Mondadori, o distribuiti da Rizzoli e De Agostini, si può acquistare in libreria al prezzo di 16 euro e presto sarà disponibile anche on line sul sito internet della Mondadori.

La prossima presentazione del libro è in programma per venerdì 30 novembre al Circolo L'Caprissi di Cuneo.

comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:
SU