/ Attualità

Attualità | 03 dicembre 2018, 12:45

53 attività commerciali e 15 associazioni: Kye +, un anno in costante ascesa (FOTO)

Il sodalizio è nato a Roccaforte Mondovì dodici mesi fa con l'intento di promuovere il turismo sul territorio e ha riscontrato numerose adesioni e assensi illustri (ATL del Cuneese e Fondazione CRC)

53 attività commerciali e 15 associazioni: Kye +, un anno in costante ascesa (FOTO)

"La strada sicuramente sarà lunga e tortuosa, ma ci dobbiamo credere tutti, interagendo il più possibile, perché solo facendo comunità, e sentendoci parte della stessa, possiamo far si che la nostra diventi una storia di successo": questo è il messaggio che Gianmario Raschio, vicesindaco e assessore al Turismo del Comune di Roccaforte Mondovì, ha lanciato nella serata di giovedì 29 novembre nel corso dell'assemblea dei soci del sodalizio "Kye +", nato un anno fa nella cittadina monregalese cono l’intento di promuovere il turismo sul territorio.

Parole ponderate, che possono suonare come un proclama, ma avvolte da un velo prudenziale che ne offusca i contorni, al fine di non rendere troppo agevole l'accostamento con un peana: troppo presto per adagiarsi sugli allori e cantar vittoria. 

Eppure, i primi riscontri sono incredibilmente positivi: in dodici mesi hanno aderito al progetto 53 attività commerciali e 15 associazioni, a testimonianza di una popolazione disposta a lavorare facendo sinergia, proprio come suggerisce il nome della giovanissima realtà. Infatti, 'Kye' in dialetto occitano significa 'io', un 'io' fortemente radicato al territorio di appartenenza, un 'io' carico di storia, cultura e tradizione, un 'io' che deve riscoprire la propria identità, ma senza isolarsi: di qui il '+', perché l’'io' ha senso soltanto se si fonde con quello della comunità e si apre all'accoglienza, diventando guida per coloro che desiderano scoprire Roccaforte Mondovì e le bellezze limitrofe.

Non mancano, inoltre, gli assensi illustri; in tal senso, il Comune di Roccaforte Mondovì, l'ATL del Cuneese e la Fondazione CRC approvano l'iniziativa e, nel caso dell'ultimo ente nominato, la sostengono economicamente, mediante un contributo da 10mila euro: "Raccogliere sotto un unico comun denominatore così tante realtà è sicuramente un primo e importantissimo tassello all'interno di un mosaico legato al turismo - ha commentato Massimo Gula, consigliere della Fondazione CRC -. Possediamo un patrimonio territoriale dalle mille risorse, ma non sempre c'è la volontà di collaborare per valorizzarle: proseguire su questa strada potrà dare solo buoni frutti".

Nel corso dell’assemblea, durante la quale è stato approvato il bilancio e confermato il direttivo attuale, sono arrivate anche le dichiarazioni del presidente di "Kye +", Luca Basso"Il progetto, elaborato da un direttivo nominato dall'assemblea dei soci, ha lavorato lungo direttrici di comunicazione e marketing volte a creare un'identità territoriale, di valorizzazione del tessuto connettivo dei sentieri, di aggregazione tra le attività per arrivare a formulare proposte legate all'accoglienza turistica in tutte le stagioni e secondo differenti target di riferimento".

In seguito all'accreditamento del territorio attraverso sito internet, social network e realizzazione di video, ora si passerà al secondo step, che coinciderà con la creazione di veri e propri pacchetti turistici legati al benessere, alla natura, allo sport e alla cultura, da veicolare tramite un tour operator.

Alessandro Nidi

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium