/ Cronaca

Cronaca | 03 dicembre 2018, 17:01

Diffamò il suo ex legale sul web: condannato a sei mesi di carcere

L’imputato in precedenza aveva anche aggredito l’avvocato

Foto generica

Foto generica

Sei mesi di reclusione (con il beneficio della sospensione condizionale) per aver diffamato il suo ex legale sul web. E’ la condanna inflitta dal tribunale di Cuneo a G.F., di Borgo San Dalmazzo, che nel novembre 2017 pubblicò un commento sul profilo Google di un avvocato cuneese. Secondo lui il legale sarebbe stato “non idoneo per il rispetto e la serietà che altri suoi colleghi dimostrano nell’esercitare la professione…”, sottoscrivendo con tanto di nome e cognome.

Un collega della persona offesa, costituito parte civile nel processo, ha ricordato che cercando il numero di telefono gli si era aperta la recensione sul browser: “So che con il suo cliente  c’erano stati grossi problemi. G.F. era arrivato a mettergli le mani addosso”. L’imputato infatti è già stato condannato per lesioni e minacce.

Il pm Luigi Dentis aveva chiesto un anno di carcere per aver leso e diffamato la dignità professionale dell’avvocato tramite web, mezzo che potenzialmente può raggiungere un alto numero di persone.

Secondo il legale di F. non sarebbe stata raggiunta la prova “oltre il ragionevole dubbio” che a scrivere il commento fosse stato veramente l’imputato, il quale peraltro si era avvalso della facoltà di non rispondere.

La parte civile aveva chiesto un risarcimento simbolico di 1 euro a fronte di “un danno enorme difficile da quantificare” perché G.F. avrebbe cercato di distruggere professionalmente il legale. Il giudice con la sentenza ha invece deciso per 2 mila euro.

Monica Bruna

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium