/ Attualità

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | martedì 04 dicembre 2018, 17:53

L’albese Aica lancia crowdfunding: "Un’oasi verde per la tunisina Tozeur"

L’associazione per la comunicazione ambientale lancia progetto per la realizzazione di siti di compostaggio in diverse municipalità del governatorato tunisino

Roberto Cavallo con i rappresentanti della municipalità di Degache nella prima fase del progetto sperimentale

Roberto Cavallo con i rappresentanti della municipalità di Degache nella prima fase del progetto sperimentale

L’albese Aica (Associazione Internazionale per la Comunicazione Ambientale) lancia un crowdfunding volto a finanziare il progetto “Green Oasis for Tozeur Governorate”, che si occuperà della realizzazione di siti di compostaggio in diverse municipalità del governatorato tunisino di Tozeur.

Il progetto, già attivo nel comune di Degache dal 2012, verrà esteso ad altre tre municipalità. Oltre a favorire la sensibilizzazione della popolazione locale alle tematiche ecologiche e lo sviluppo sostenibile attraverso la valorizzazione e tutela dell’ambiente, l’obiettivo è la promozione di una miglior gestione dello spazio pubblico e del territorio e la risoluzione di problemi derivanti dalla desertificazione del suolo.

Nel corso del progetto, a Degache si è creata una forte cooperazione con gli enti locali, che hanno individuato un campione di 250 famiglie sulle quali testare il progetto. Le famiglie hanno svolto un test realizzando la raccolta differenziata dei rifiuti secchi e quelli organici.

Contestualmente, è stato scelto il sito dove creare il compost, allestito grazie ad une équipe di lavoratori del posto in collaborazione con alcuni operatori italiani. I rifiuti sono stati portati nell’area designata e unendo alla parte “umida” una più “secca” costituita da scarti di foglie di palma, si è ottenuto un ottimo compost, che è stato distribuito alle 250 famiglie perché venisse utilizzato come fertilizzante nei giardini delle proprie chiarendo così anche lo scopo dell’iniziativa.

Dato il successo del progetto, che costituisce l’unico esempio di sito di compostaggio creato nel deserto, Aica e gli enti locali tunisini hanno deciso di estenderlo anche ad altre municipalità del governatorato.
Abbiamo visto che era possibile, instaurando una forte collaborazione col comune di Degache, attuare azioni concrete usufruendo di spazi inutilizzati, sfruttando al massimo ciò che già c’era (macchinari e luoghi) per far sì che questo progetto partisse” ha affermato la presidente di Aica, Emanuela Rosio.
A questo proposito, è stato avviato un crowdfunding a cui ognuno potrà contribuire, fino al 14 gennaio, direttamente dalla pagina www.gofundme.com/greenoasis4tozeurgovernorate.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore