/ Cronaca

Che tempo fa

Cerca nel web

Cronaca | martedì 04 dicembre 2018, 14:22

Chiuse le indagini sul Tenda bis: tra le ipotesi di reato anche l'attentato alla sicurezza dei trasporti

16 indagati a vario titolo, sequestro preventivo di 320mila euro. Indagine condotta dai finanzieri del Nucleo Mobile della Compagnia di Cuneo, sotto la direzione della Procura di Cuneo e con la cooperazione della Procura della Repubblica di Nizza

Chiuse le indagini sul Tenda bis: tra le ipotesi di reato anche l'attentato alla sicurezza dei trasporti

Era il 24 maggio 2017 quando, con un blitz spettacolare, decine di uomini furono impegnati nel sequestro del cantiere del Tenda bis a Limone Piemonte.

IL VIDEO DEL BLITZ

L’operazione, coordinata dall’ex procuratore capo di Cuneo Francesca Nanni (ora procuratore generale a Cagliari) con il sostituto procuratore Chiara Canepa e con il comandante provinciale delle Fiamme Gialle Massimiliano Pucciarelli, portò alla notifica di 9 misure cautelari (tra cui 5 arresti domiciliari, 2 divieti di dimora e 2 obblighi di dimora) e 17 avvisi di garanzia a carico di persone coinvolte a vario titolo in frode nelle pubbliche forniture e furto aggravato.

Si era agito “per evitare un disastro” nel lentissimo cantiere che iniziato nel 2013, procedeva al ritmo di 50 cm al giorno. C’era il timore che potesse accadere qualcosa: “Quest’opera secondo noi non è stata costruita a regola d’arte, non ci sono, a nostro avviso, le garanzie di sicurezza e durata che un’opera del genere dovrebbe presentare”, aveva detto la dottoressa Nanni nel corso della conferenza stampa successiva al sequestro. 

Con la notifica a 16 indagati  si è conclusa l'indagine condotta dai finanzieri del Nucleo Mobile della Compagnia di Cuneo, sotto la direzione della Procura di Cuneo e con la cooperazione della Procura della Repubblica di Nizza.

Tre le ipotesi di reato a carico degli indagati: attentato alla sicurezza dei trasporti - si tratta del muro situato in territorio francese alto 11 metri che ha subito parziali cediment; falsità ideologica in atto pubblico in merito alle attestazioni degli stati di avanzamento lavori per ottenere i pagamenti dei lavori stessi in corso d'opera; la truffa aggravata ai danni dello Stato per la fornitura di materiali ritenuti non conformi a quelli previsti nel capitolato speciale dell'appalto con riguardo alla'impermeabilizzazione della nuova galleria.

La Procura su disposizione del giudice per le indagini preliminari ha eseguito sequestri preventivi  per equivalente per un totale di 320.000 euro, somma equivalente al profitto derivato dalla truffa ai danni di ANAS Spa, e all'illecito beneficio per l'ATI appaltatrice Galleria Tenda scarl.

Il sequestro del cantiere era durato "solo" - trattandosi di opera pubblica - 80 giorni. E se i lavori tardano, ci tiene a far sapere la Procura, non dipende dall'autorità giudiziaria.

RIPROPONIAMO LA DIRETTA DELLA CONFERENZA STAMPA DEL 24 MAGGIO

 

Gli inquirenti, durante dei controlli di routine, avevano intercettato diversi carichi di materiale ferroso nuovo destinato alla costruzione, che sarebbe stato rivenduto come materiale di scarto.

Proprio da qui presero il via le indagini. Il cantiere rimase sotto sequestro fino all'11 agosto. Emersero, nel corso dei mesi, indiscrezioni su intercettazioni inquietanti: "le gallerie sono fatte con lo sputo".

Da allora, i lavori sono ricominciati a rilento, fino a fermarsi del tutto lo scorso 6 aprile, dopo la rescissione del contratto con la Fincosit Grandi Lavori “per gravi inadempienze”. Nell'inchiesta si sono costituiti parte lesa Anas, Fincosit stessa, Comune di Limone, oltre allo stato Francia e agli enti locali francesi.

Si attende l'ufficializzazione dell'affidamento del cantiere alla seconda ditta classificata nella gara vinta da Fincosit. “Notizie ufficiose ci danno come firmata la convenzione tra l’Anas e la società seconda in graduatoria sull’appalto, la Edilmaco, quindi dovrebbero ricominciare i lavori del tunnel di Tenda”. Questo quanto emerso lo scorso 26 novembre in un incontro a Ventimiglia. 

Bruna-Simonelli

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore