/ Politica

Che tempo fa

Cerca nel web

Politica | martedì 04 dicembre 2018, 16:17

Imprenditore e cantautore si candida come sindaco di Busca in una lista civica

Si tratta di Eros Pessina. Oltre ad amministrare l’azienda di Busca "Pessina segnaletica" è anche Coordinatore Nazionale Uni, membro esperto al CEN di Bruxelles e Vice Presidente Aises

Imprenditore e cantautore si candida come sindaco di Busca in una lista civica

Il cantautore Eros Pessina si candiderà come sindaco della sua amata Busca alle prossime amministrative comunali del 2019.

Oltre ad amministrare l’azienda di Busca "Pessina segnaletica" è anche Coordinatore Nazionale Uni, membro esperto al CEN di Bruxelles e Vice Presidente Aises.

“La stessa forza che quotidianamente metto nella mia azienda vorrei metterla nella città di Busca che ha un potenziale enorme e una posizione geograficamente valida, è importante pensare al futuro di questa città." - ha dichiarato tramite comunicato stampa il candidato Pessina - "Mi sono laureato da giovane in Scienze Politiche e dunque la politica è sempre stata la mia passione. Una politica al servizio della gente, nel suo intendimento nobile. Per gli altri e nell’interesse di tutti. Ho scelto di scendere in campo al fine di poter riavvicinare i cittadini alla politica e non lasciare la visione di un Sindaco come colui che partecipa alle manifestazioni, alle cene, ai tavoli istituzionali, che gestisce i milioni del Comune, ma che non c’è per la popolazione, anche per l’ultimo cittadino in ogni momento che ne ha bisogno."

Al momento non è ancora noto come sarà composta la lista del cantautore e imprenditore buschese e non ancora in programma un presentazione ufficiale del candidato a futuro primo cittadino di Busca.

"Nella mia lista non ci saranno persone che negli ultimi anni hanno fatto politica, questo sarà un elemento importante. Questo non significa che non dovranno essere considerate, ma dovranno dare lo spunto e i consigli guardare al futuro. – prosegue Pessina - Non sono alla rincorsa di poltrone, ma di un rilancio per la città. Le cose da fare sono tantissime, bisogna iniziare ad intervenire da basso: meglio piccole cose fatte bene, che grandi fatte male. La città non ha quello che si merita, occorre quindi una svolta epocale e giovane in termini di idee e innovazioni che possano portare dei benefici. Da cittadino, con la passione di scrittore, poeta e cantautore, amo profondamente la vita e farò di tutto per cercare di migliorarla, nel nostro piccolo, per le generazioni future. Ho amato da ragazzo Gipo Farassino, un grande cantautore, uno dei primi leghisti piemontesi. Credeva nella forza della vita, nella forza degli uomini e donne di poter cambiare e migliorare il proprio futuro. Penso sia oggi il momento di scendere in campo per farlo”

counicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore