/ Attualità

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | giovedì 06 dicembre 2018, 15:34

Burgo, Chiara Gribaudo: "Incredibile, il governo se ne lava le mani"

"I conti alla Burgo non tornano. Si tratta di un’azienda che non è in crisi, che continua a investire per riconvertire le proprie linee, e contemporaneamente però riduce il numero dei dipendenti"

Lo stabilimento della Burgo

Lo stabilimento della Burgo

Questo governo è incredibile. La risposta all’interrogazione parlamentare sulla Burgo group è un elenco di fatti già noti a tutti, lavoratori, sindacati e istituzioni, senza che si indichi uno straccio di prospettiva o di soluzione. Praticamente Di Maio e compagnia se ne lavano le mani, ammettono che non stanno facendo niente”.

Lo dichiara la deputata cuneese Chiara Gribaudo, che ieri ha ricevuto la risposta in Commissione Lavoro alla Camera alla sua interrogazione sulle cartiere di Verzuolo e di Duino.

I conti alla Burgo non tornano. Si tratta di un’azienda che non è in crisi, che continua a investire per riconvertire le proprie linee, e contemporaneamente però riduce il numero dei dipendenti. Investire per licenziare è un paradosso che non possiamo accettare. Ringrazio invece la regione Piemonte, il comune e la provincia – prosegue la deputata – che si sono adoperati e continuano a impegnarsi per ottenere gli ammortizzatori sociali, rallentare gli esuberi e ricollocare i lavoratori. L’azienda deve essere seguita da vicino, specie nella lunga fase di riconversione che attende la linea nona di Verzuolo. L’attenzione sulla Burgo deve rimanere alta”.

comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore