/ Ad occhi aperti

Che tempo fa

Cerca nel web

Ad occhi aperti | sabato 08 dicembre 2018, 15:30

Da nessun potere deriva nessuna responsabilità - Kick-Ass

Non si può fare una frittata senza rompere qualche uova, questo a Roma (ma non nella metropolitana) lo sanno benissimo. Ma una volta fatta è impossibile rimettere insieme i frammenti di guscio

Da nessun potere deriva nessuna responsabilità - Kick-Ass

“Kick-Ass” è un film di produzione anglo-americana del 2010 scritto da Jane Goldman e Matthew Vaughn a partire dal soggetto dell’omonimo fumetto di Mark Millar, e diretto dallo stesso Vaughn.

Dave Lizewski è un giovane nerd fissato con il mondo dei supereroi e, soprattutto, con l’idea di trasporlo nella realtà concreta; lo farà e diventera Kick-Ass e rischiando più volte la vita (e facendosi assurdi nemici e qualche amico ancora più assurdo) riuscirà a sgominare i piani di una famiglia mafiosa. 

“Sventurata la terra che ha bisogno di eroi”.

Lo iniziamo così questo nuovo appuntamento settimanale, miei cari dieci lettori, perché credo ci siano davvero ben pochi modi più calzanti di questo per farlo. La notizia di questa settimana, che forse a qualcuno è scappata da sotto il naso perché lo ha fatto a me per primo, ci porta a Roma e allo scoppio di violenza che ha caratterizzato un tratto della metropolitana.

Protagonisti i presenti sulla carrozza in quel momento, che hanno reagito con estrema aggressività a un tentativo di furto da parte di una giovane di nazionalità Rom: a darne notizia una giornalista di Rai News 24, unica assieme al gruppo di “vigilantes” presenti che sul momento ha cercato di difendere la ladra dallo scoppio di violenza di uno dei passeggeri, forse proprio l’uomo derubato. Ma non solo; una volta che la giovane Rom è stata allontanata dai “vigilantes” e presa in custodia, il resto dei passeggeri ha rivolto la propria attenzione contro la giornalista, scagliando in sua direzione improperi di ogni tipo. 

Partiamo da un bel presupposto: io che scrivo sono esattamente come il protagonista del film scelto questa settimana, “Kick-Ass”... cioè un nerd un po’ sfigato che conosce molto più dell’universo fumettistico dei comics americani di quanto faccia con quello in cui vive realmente. 

Ma allo stesso tempo ho, o sono convinto di avere, sufficiente spirito critico da interpretare nel modo esatto le storie di supereroi, arrivando a comprendere come la loro esistenza sarebbe un dramma per il mondo “vero”: i supereroi rappresentano di base lo sdoganamento assoluto della violenza e della giustizia “fai da te”, la loro stessa filosofia (pure quella dei migliori tra loro) è inconciliabile con quella di una società libera e democratica. E a questa concezione Dave Lizewski e gli altri personaggi principali di “Kick-Ass” non sono riusciti ad arrivare, e considerano perfettamente normale passare le notti sui tetti di Brooklyn a mozzare arti di piccoli spacciatori con due katane. 

Chiamatemi moralista o buonista, che sono alcune delle parole preferite da tutto il mondo da un po’ di tempo a questa parte, non m’importa. Non credo alla giustizia “della massa” come quella espressa nella metropolitana di Roma, che non è mai (e in nessun caso) diversa dal linciaggio; e non credo a quella “personale” del singolo, allo stesso modo espressa nel vagone, che non è mai (e in nessun caso) diversa dalla pura vendetta: non sono altro che espressione del peggio di ciascuno di noi e il loro manifestarsi è il fallimento delle impostazioni sociali di cui ci si vanta troppo spesso nell’occidente del mondo. 

Siamo umani, solo umani, forse troppo per avere una responsabilità come quella della giustizia. Specie perché ce la stiamo prendendo giorno dopo giorno con la forza, spinti dalla totale sfiducia nelle “vecchie” infrastrutture sociali che abbiamo maturato (con qualche spintarella, diciamocelo) nel corso degli ultimi anni. 

Non si può fare una frittata senza rompere qualche uova, questo a Roma (ma non nella metropolitana) lo sanno benissimo. Ma una volta fatta è impossibile rimettere insieme i frammenti di guscio.

simone giraudi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore