/ Economia

Che tempo fa

Cerca nel web

Economia | sabato 08 dicembre 2018, 18:00

I meravigliosi borghi della val d’Orcia patrimonio dell’Unesco

Tra le tante meraviglie della Toscana che meritano una visita c’è da contare sicuramente la val D’Orcia, situata nella parte meridionale della regione

I meravigliosi borghi della val d’Orcia patrimonio dell’Unesco

Tra le tante meraviglie della Toscana che meritano una visita c’è da contare sicuramente la val D’Orcia, situata nella parte meridionale della regione. Creata dal fiume Orcia, questa valle è stata inclusa dall’Unesco nel 2004 nel Patrimonio Mondiale dell’Umanità; un riconoscimento importante che fa intuitore le bellezze di questo territorio, tutto da scoprire.  

Che cosa vedere

Nell’elenco di che cosa vedere in Val d’Orcia iniziamo subito da i suoi pittoreschi borghi. Castiglione d’Orcia, in provincia di Siena, attira moltissimi turisti grazie alle sue architetture tipiche medievali che si affacciano sulla piazzetta. Per visitarla basta perdersi tra i suoi vicoletti andando alla ricerca della chiesa romanica di Santa Maria Maddalena.

Tanti dei borghi più belli d’Italia si trovano proprio in Val d’Orcia, come Bagno Vignoni che ha una particolarità incredibile: al centro del paese c’è un’enorme vasca termale libera. È Piazza delle Sorgenti da dove l’acqua termale poi si incanala verso Parco dei Mulini, grazie a un’opera idraulica risalante al periodo del medioevo. Il parco è assolutamente da vedere con dei mulini ricavati direttamente dalla roccia e alcuni sotterranei.

Nella lista di Val d Orcia cosa vedere ci sono tanti altri borghi di origine medievale che in questa zona sorgono tutti su una piccola collina, realizzati interamente in mattoncini rossi: strade, case, chiese, pozzi, scalinate, porte della città etc. Un tipico esempio di queste architetture lo troviamo a Montalcino. Ovviamente, qui non si visita solo il borgo, ma si deve anche assaggiare il vino tipico: il Brunello di Montalcino, perfetto per accompagnare i salumi della zona ma anche i primi piatti con sughi di cinghiale. Tra le attrazioni più importanti del borgo c’è la piazza centrale con il suo loggiato, il palazzo comunale a poca distanza e la chiesa di Sant’Egidio.

Pienza è un altro centro della Val d’Orcia che però ha uno stile diverso; è infatti di origine rinascimentale e non medioevale come tanti altri centri in questa zona. Era la vecchia residenza del papa Pio II e oggi è patrimonio dell’Unesco. Tipico di questo territorio è il formaggio pecorino.

A pochissima distanza da Pienza si trova San Quirico d’Orcia che vanta una bellissima cinta muraria quasi intatta. Il borgo si trova lungo la via francigena che da Canterbury portava i pellegrini fino a Roma. dato che si trova su una collina, la vista è spettacole sul territorio coltivato con ulivi, lecci, vigenti, girasoli etc.

Rocca d’Orcia, Monticello e Radicofani sono altri borghi da vedere in val d’Orcia. In particolare, quest’ultimo presenta un meraviglioso monumento: la Rocca che è datata 978.

ip

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore