/ Eventi

Che tempo fa

Cerca nel web

Eventi | lunedì 10 dicembre 2018, 17:44

Chocoart a Fossano, Ballario: "L'evento, anche se di dimensioni ridotte, ha portato comunque movimento e vivacità nel centro storico"

Lettera dell'assessora alle Attività produttive ai fossanesi

Chocoart a Fossano, Ballario: "L'evento, anche se di dimensioni ridotte, ha portato comunque movimento e vivacità nel centro storico"

Care e cari fossanesi,

vorrei condividere con voi una 'dolce' riflessione dopo le aspettative deluse nei confronti dell'evento "ChocoArt: festa del cioccolato artigianale".

Alcuni mesi fa, presso l'Ufficio Manifestazioni del Comune di Fossano è pervenuta una proposta da parte dell'Associazione nazionale Cioccolatieri artigianali denominata ASSODOLCIAI (con sede a Lucca) per organizzare nella nostra Città una fiera del cioccolato che avrebbe dovuto caratterizzarsi per la presenza di oltre trenta espositori di questo ghiotto alimento con le loro lavorazioni artigianali, con finalità non solo commerciali, ma anche ludiche, ricreative e didattiche per adulti e bambini.

Molto bene! La proposta era veramente allettante, tanto che la Giunta ha accolto favorevolmente la proposta. Come Assessora alle Attività Produttive, ho condiviso l'iniziativa con le Associazioni di categoria presenti sul territorio, promuovendo anche la partecipazione degli artigiani e dei commercianti locali.

La risposta positiva non ha tardato ad arrivare: alcuni si sono resi disponibili all'allestimento della propria vetrina con il tema del cioccolato, altri addirittura hanno confermato la propria presenza con uno stand espositivo. Tutto sembrava concorrere a far sì che la Città potesse ospitare un evento di qualità in occasione del periodo natalizio e in concomitanza con la mostra "Opera Omnia di Leonardo".

Dieci giorni prima dell'evento, l'Ufficio Manifestazioni ha convocato un incontro con gli organizzatori per definire gli ultimi dettagli e in quella sede siamo venuti a conoscenza che Assodolciai non era in grado, per motivi organizzativi interni, di garantire la presenza di trentuno stand come concordato preventivamente. A questo punto sono iniziate le 'trattative al ribasso' per consentire comunque la realizzazione dell'evento.

Tre giorni prima dell'evento ci è stato comunicato che le bancarelle di prodotti dolciari si erano ulteriormente ridotte a... tre.

Dopo un primo momento di smarrimento, le decisioni da prendere potevano essere solo due: o mandare tutto all'aria, o cercare di 'salvare il salvabile', ben coscienti che le critiche non sarebbero comunque mancate. Nel primo caso : "Il Comune ha di nuovo fatto saltare un evento ...", nel secondo: "Che razza di manifestazione del cioccolato é? ..." Tra le due, personalmente,  ho scelto il meno peggio. In che senso? L'evento, anche se di dimensioni ridotte, ha portato comunque movimento e vivacità nel centro storico, bambini e adulti hanno potuto assaporare ed acquistare le golosità proposte e le persone invitate a votare le 'dolci vetrine' di via Roma e via Cavour, hanno contribuito a creare la giusta atmosfera natalizia.

Vorrei ribadire che non si tratta di manifestazioni improvvisate, ma programmate con mesi di anticipo di concerto con gli uffici competenti. Tuttavia quest'ultima esperienza, mi convince sempre più che l'Amministrazione Comunale dovrebbe mantenere un ruolo istituzionale per assolvere l'iter amministrativo, programmatico e burocratico evitando di  gestire direttamente la creazione di eventi e lasciandolo invece fare a chi lo sa fare, individuando soggetti professionalmente adeguati, come già accade nei maggiori Comuni della provincia Granda.

 

Assessora alle Attività Produttive

Cristina Ballario

lettera firmata

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore