/ Agricoltura

Che tempo fa

Cerca nel web

Agricoltura | giovedì 13 dicembre 2018, 09:16

Coldiretti: meno burocrazia per sostenere le imprese Made in Italy

Lo squilibrio fra controlli giusti, che fanno dell’agricoltura italiana la più sicura del mondo, e la eccessiva e spesso inutile pressione burocratica, creano malessere

Coldiretti: meno burocrazia per sostenere le imprese Made in Italy

Il peso della burocrazia nel nostro Paese è molto più elevato rispetto alla media dei Paesi dell’Unione Europea tanto che ruba fino a 100 giorni all’anno al lavoro in azienda, ma soprattutto frena l’avvio di nuove attività. E’ quanto è emerso all’incontro a cui ha partecipato Coldiretti sul pacchetto di misure per la deburocratizzazione e per la Legge di Bilancio convocato dal Vicepremier Luigi Di Maio.

“Lo snellimento delle procedure con la semplificazione, il dialogo tra le amministrazioni e l’informatizzazione è, insieme alla trasparenza dell’informazione ai consumatori, il miglior investimento che può fare il nostro Paese per sostenere la crescita – commentano Roberto Moncalvo presidente di Coldiretti Piemonte e Bruno Rivarossa Delegato Confederale -. Lo squilibrio fra controlli giusti, che fanno dell’agricoltura italiana la più sicura del mondo, e la eccessiva e spesso inutile pressione burocratica, derivante dalla molteplicità di interventi tra loro non coordinati, finiscono per generare un grave elemento di malessere nei confronti dell’azione pubblica.

In Piemonte – continuano Moncalvo e Rivarossa – abbiamo portato avanti diverse battaglie a favore della sburocratizzazione, come, solo per citarne alcune, quella per il comparto vitivinicolo con il Testo Unico, quella a favore dei voucher, quella a favore delle imprese agricole che lo scorso anno avevano subito danni ingenti a causa dell’alluvione e che avevano la necessità di ripristinare con urgenza le strutture e le colture, proprio perché razionalizzare la burocrazia è la strada che porta al miglioramento, anche dal punto di vista economico, delle nostre imprese.

Per questo occorre lavorare in tutti settori ad una semplificazione normativa trasversale ed attuare pienamente un sistema unico dei controlli amministrativi per consentire una minor pressione sulle imprese che lavorano nel rispetto delle regole e controlli più frequenti su coloro che non le rispettano”.

comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore