/ Attualità

Attualità | 14 dicembre 2018, 16:11

A Cuneo "Terzo Paradiso", il progetto di Michelangelo Pistoletto e l'incontro con la figlia Armona

Nelle sale della CRC il pubblico potrà partecipare alle attività proposte dal "Rebirth Day"

A Cuneo "Terzo Paradiso", il progetto di Michelangelo Pistoletto e l'incontro con la figlia Armona

“Rebirth day”: così si chiama l’iniziativa nata dall’artista Michelangelo Pistoletto, originario di Biella. L’evento nasce come impegno per sensibilizzare, tramite l’arte, su tematiche quali ecosostenibilità e impegno civile.

“La manifestazione è a livello mondiale e coinvolge 130 ambasciate sparse in tutto il mondo” - ci spiega l’ambasciatrice Sonia Barale.

Ormai il 21 dicembre è diventato un appuntamento fisso per la giornata. Pistoletto sceglie proprio questa data perché coincide con la fine del mondo per i Maya, che, però, è diventa simbolo della giornata mondiale della rinascita e festa inaugurale del progetto “Terzo Paradiso”. Questo consiste nell’intessere una rete di collaborazioni e relazioni con diverse ambasciate del mondo al fine di proporre attività di educazione su temi sensibili.  

Quest’anno l’evento arriva anche a Cuneo nelle sale della CRC nel giorno di martedì 18 dicembre. La data viene anticipata per permettere l’incontro di Armona Pistoletto con il pubblico. La figlia dell’artista, infatti, si occupa di portare avanti il progetto del padre, che è impegnato con la Farnesina per la realizzazione di un altro progetto in onore del 70° anniversario della Costituzione Italiana.

Lo stesso giorno, grazie allo stretto gemellaggio con la capitale di Cuba, a L’Avana si svolgerà in simultanea una manifestazione simile, che permetterà di divulgare l’iniziativa al pubblico.

Martedì 18, inoltre, in piazza Virginio, si terrà la performance di “umano-drappesca”. L’obbiettivo è quello di inviare nelle città di tutto il mondo un totale di cento drappi, in riferimento al programma dell’ONU Agenda 2030. Una volta pitturati, se ne realizzeranno dei quadri o delle installazioni che poi torneranno proprio  a Cuneo il 5 giungo per concludere l’iniziativa.

Il 21, invece, a Biella, avverrà la manifestazione centrale di tutto il movimento. Qui, infatti, si trova una residenza artistica, quartier generale della fondazione Pistoletto, che è stata realizzata recuperando edifici non più utilizzati.

La proposta di “Arte al Centro oOo”, evento artistico  e rassegna di mostre, incontri  e seminari, racchiude nel suo nome anche il simbolo scelto da Pistoletto per indicare il “Terzo Paradiso”. I due cerchi ai lati di uno centrale più grande richiamano, difatti, le forme del segno dell’infinito.

Irene Camuzzini

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium