/ Attualità

Attualità | 03 gennaio 2019, 15:27

Mondovì: il Consiglio comunale chiede il ripristino della ferrovia Mondovì-Cuneo

Approvato all'unanimità un ordine del giorno proposto dai consiglieri di maggioranza. Il sindaco: "Porterò quest'istanza all'attenzione della parlamentare Fabiana Dadone"

Immagine generica

Immagine generica

L'ordine del giorno, sottoscritto dai consiglieri di maggioranza Elio TomatisRoberto GanzinelliMario Bovetti, Gianni MansuinoGiuseppe AimoTancredi Bruno di ClarafondMaria Cristina Gasco e Giulio Marini, è stato approvato all'unanimità: Mondovì chiede ufficialmente il ripristino della ferrovia Mondovì-Cuneo.

Come spiegato nel documento, "con decisione non condivisa col territorio nel 2012 fu sospeso il collegamento ferroviario, sebbene l'accentramento dei servizi nel capoluogo di provincia abbia comportato un maggior flusso di persone verso Cuneo"

Nel testo si fa inoltre riferimento al "tracciato problematico e ai limiti di velocità" della strada che collega le due città e al fatto che "i servizi pubblici su gomma non soddisfano le esigenze dei passeggeri"

Stefano Tarolli, esponente della minoranza consiliare, ha sottolineato l'importanza di essere sostenuti in questa vicenda "dai nostri parlamentari", concetto che ha trovato concorde il sindaco, Paolo Adriano"Accolgo l'invito di farmi latore di queste istanze con Fabiana Dadone, parlamentare del Movimento 5 Stelle. Su questo tema la nostra amministrazione ha già lavorato e l'assessore regionale Balocco si era impegnato a verificare i costi per il ripristino della linea".

Alessandro Nidi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium