/ Attualità

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | 07 gennaio 2019, 14:30

Bra, dopo panettoni, pandori e cene natalizie è ora del Caffè Letterario

L’informazione ai tempi delle "fake news": che cosa sono, chi ci guadagna, come evitarle. Appuntamento giovedì 17 gennaio al Mondadori Bookstore col giornalista Giulio Botto

Silvia Gullino, curatrice del "Caffè Letterario" braidese

Silvia Gullino, curatrice del "Caffè Letterario" braidese

Anno nuovo, emozioni nuove. Dopo panettoni, pandori e cene natalizie è ora di un buon Caffè Letterario. Giovedì 17 gennaio, alle ore 21, presso il Mondadori Bookstore di Bra (via Pollenzo, 24) torna l’appuntamento culturale promosso dall’Associazione Albedo, con la cura artistica di Silvia Gullino.

In questo primo appuntamento del 2019, che vedrà ospite il giornalista di Telecupole Piemonte, Giulio Botto, si parlerà dei pericoli nascosti nel bombardamento quotidiano delle informazioni non sempre autenticate o autenticabili sul web e sui giornali.

Bufale, disinformazione, fake news, bugie. Chiamiamole come volete, ma sembrano essere la nuova emergenza, specialmente sotto il profilo giornalistico e in settori sensibili come quello politico, sanitario, ambientale e sportivo.

E le fake news bisogna saperle riconoscere, per difendersi. In un mondo sempre più dominato da approssimazione e disinformazione, servono nuove strategie per non restare imbrigliati nella rete e imparare a distinguere le fonti attendibili da quelle manipolate.

"Fake news: che cosa sono, chi ci guadagna, come evitarle". A questi interrogativi risponderà il Caffè Letterario, che gode del patrocinio della Città di Bra ed è realizzato in collaborazione con Mondadori Bookstore, Condotta Slow Food, Novacoop e Comitato di Via Pollenzo. Ingresso libero e coffee break finale per tutti.

Comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium