/ Economia

Che tempo fa

Cerca nel web

Economia | 07 gennaio 2019, 09:00

Con i saldi si apre la caccia all’animalier, must have della moda invernale

I consigli dell’outfit di stagione nelle parole della fashion stylist braidese Alba Attisani

La fashion stylist braidese Alba Attisani

La fashion stylist braidese Alba Attisani

Messi da parte pandori, panettoni e cenoni natalizi con amici e parenti, è tempo di rinnovare il guardaroba, grazie ai saldi che hanno preso il via sabato 5 gennaio.

Quest’inverno, per essere alla moda, siamo praticamente costrette a tirare fuori il senso più selvaggio di noi. Per la stylist braidese Alba Attisani, l’outfit non può fare a meno di contenere almeno qualche capo ispirato al mondo felino per dare ai vostri prossimi look la perfetta dose di stile e personalità.

Cappotto, giacca, pantaloni o gonna, tutto è concesso in stampa animalier. Lo stile sauvage torna a stregare con la propria grinta, sexy e femminile come non mai. Sempre di moda, perché non passa mai di moda.

Dal classico maculato del leopardo, alle strisce della zebra. Passando da pantere e serpenti. La città si trasforma in una moderna giungla dove le donne ruggiscono a suon di mise ultraseduttive. Che siano volgari è poco meno di una leggenda.

Che siano sexy, invece, è un dato di fatto che difficilmente si può smentire. Eliminiamo (per sempre, please) l’idea che il maculato non possa fare rima con eleganza e ripassiamo la regola base della raffinatezza.

Più roaaaarrrrr per tutte (proprio tutte), insomma. “La tendenza animalier non è più un dettaglio, anzi! Si fa ancora più estrema in combinazione con altre fantasie, diventa glam in pellami multicolor o richiama la savana più incontaminata con manti zebrati e pitonati, da indossare con accessori ad altissimo tasso di charme”.

Troppo? Niente affatto, tirate fuori tutto il coraggio che c’è in voi e non abbiate paura di osare. Questa vogue potrebbe persino aiutarci a capire quanto sia sviluppato il nostro lato più selvaggio e quanto siamo disposte ad esprimerlo.

Pronte, dunque, a trasformarci in tigri e coguare… la tendenza dalla sensualità più naturale riesce ancora a stupire e provocare e ci fa cambiare pelle.

Le interpretazioni dello stile animalier non si contano. Nelle vetrine un susseguirsi di stampe posate su camicie in seta, paillettes, squame sfavillanti, pelli e pellicce di vario tipo… e chi più ne ha più ne metta! Gli ultimi trend rivelano una donna graffiante e spregiudicata al punto giusto. Una donna che sa ostentare, ma con stile.

Per rendersi conto di quanto si possa essere eccezionalmente chic basta assecondare l’istinto, che può aiutarci a raggiungere picchi di eleganza estremamente sofisticati. Con un paio di tacchi sarà inevitabile l’effetto femme fatale, il segreto è non lasciare nulla al caso.

Make-up semplicissimo: mascara, eyeliner sottile, un tono nude sulle labbra e il risultato wow sarà assicurato! “Le più audaci? Possono pensare di mettere il proprio leopard coat sopra ad una maglia oppure ad un mini dress. Anche gonne o pantaloni da indossare con giubbotti bikers e o con una semplice camicia bianca sapranno comunque donare un tocco sexy a qualsiasi situazione!”.

Ma attenzione: l’anima sexy non è l’unica dimensione di cui l’animalier si dimostra capace. Perché, a seconda degli abbinamenti, la fantasia evergreen sa pure diventare romantica, così come inaspettatamente concettuale.

Tigri, leopardi, ma anche zebre e serpenti diventano, insomma, i simboli della femminilità e, allo stesso tempo, look graffianti che non passano di certo inosservati.

Qualche esempio? “Giocare su un’unica palette di colore e scegliere stivali o tronchetti: per avere un effetto molto fashion e pulito. Per un tocco in più, invece, procuratevi maxi bag da abbinare con sfrontatezza a tessuti di velluto o a pellicciotti tinta unita”.

Lasciatevi ispirare dalle varie fantasie e dai differenti modi per indossare l’animalier e poi seguite il consiglio di Alba, perché l’animalier bisogna saperlo portare, è un’arma: dovete impugnarla dalla parte del manico: “Puntate sugli accessori, ma che siano bene in vista! I dettagli felini devono essere sfoggiati con orgoglio, devono farsi notare e, soprattutto, diventare focali in look altrimenti troppo basici o completare look sontuosi con un tocco originale, fuori dagli schemi”.

E ora che avete letto tutto, se davvero ve la sentite, non vi resta che sfoderare gli artigli e svegliare la tigre che è in voi. Buon shopping!

Silvia Gullino

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore