/ Eventi

Eventi | 08 gennaio 2019, 07:30

Mondovì e le mongolfiere, che numeri! 11mila persone in funicolare in appena tre giorni

Non solo: centinaia e centinaia di turisti hanno visitato la torre del Belvedere e domenica il centro storico di Breo è stato preso letteralmente d'assalto. Non calcolato il totale degli spettatori del raduno, ma non si è distanti dalla realtà se se ne stimano all'incirca 30mila

Una parte della folta cornice di pubblico che ha animato il volo pomeridiano dell'Epifania (copyright TargatoCn.it)

Una parte della folta cornice di pubblico che ha animato il volo pomeridiano dell'Epifania (copyright TargatoCn.it)

"Non ce la sentiamo di fornire numeri ufficiali sull'affluenza, consci che il risultato è sotto gli occhi di tutti e che il contesto - una folla di queste dimensioni radunata in Parco Europa per tre giorni - non è facilmente quantificabile".

Le parole dei responsabili dell'aeroclub "Mongolfiere di Mondovì" lasciano spazio a poche interpretazioni: semplicemente, sarebbe superfluo ricorrere a un semplice dato numerico per sottolineare lo straripante successo fatto registrare dalla trentunesima edizione del raduno aerostatico internazionale dell'Epifania, andato in scena da venerdì 4 a domenica 6 gennaio. 

Sarebbe quasi come, per ricorrere a un paragone calcistico, soffermarsi esclusivamente sul risultato finale dell'incontro, tralasciando qualsiasi altro episodio verificatosi nell'arco dei 90 minuti di gioco; d'altro canto, gli occhi di tutti i presenti difficilmente dissentiranno dalla nostra stima, che, azzardiamo, si aggira intorno alle 30mila presenze nell'arco di 72 ore nel capoluogo monregalese.

Una sensazione, quasi una certezza, avallata da altre statistiche (queste sì) ufficiali: "I dati dei passaggi sulla funicolare di Mondovì - raccontano dall'aeroclub -parlano di 11mila persone che, nei soli tre giorni del raduno, si sono recate a Piazza per ammirare i balloons dal rione più alto della città o visitarne le attrattive. Centinaia e centinaia di persone si sono recate al Belvedere per visitare la torre civica. Inoltre, nella giornata di domenica il centro storico di Mondovì Breo è stato letteralmente preso d'assalto dl pubblico che si è riversato nelle vie, nei bar e nei negozi".

IL COMMENTO DEL PRESIDENTE Gianfranco Curti, presidente dell'aeroclub, ha dichiarato: "Quest'evento, con la partecipazione inaspettata di così tanto pubblico, ci riempie di gioia ed entusiasmo, ma ci rende anche consapevoli delle potenzialità che il territorio di Mondovì possiede quando si parla di volo in mongolfiera. Grazie all'aeroclub, ai tutti i suoi componenti con le loro diverse competenze, ai volontari, alla pazienza e alla tenacia di chi ha attuato piani di sicurezza, riservato spazi aerei nei quali abbiamo disegnato le nostre traiettorie, organizzato il night glow, voli di competizione, fatto misurazioni, redatto classifiche. Grazie a tutti i piloti ed equipaggi che hanno partecipato. Grazie all'equipaggio di Herman Kleinsmit e della forma speciale - la superbike - per il loro duro lavoro e la loro simpatia: loro stessi hanno ammesso che non avevano mai partecipato, in anni, a un evento come quello di Mondovì. Grazie ad Andrew Holly per le sue gesta (lui racconta che è stata solo fortuna, ma non si tratta solo di quella...). Grazie a chi ci ha sostenuto: al Comune, alla Fondazione CRC, alle associazioni AsCom Confcommercio e 'La Funicolare' e agli sponsor privati. Grazie, soprattutto, a Donatella Ricci, il nostro direttore di manifestazione. "Mondovìvola" è il nostro motto... Penso che Mondovì, questa volta, abbia veramente volato in alto!".

LE PAROLE DEL SINDACO - Ringraziamenti prontamente ricambiati dal sindaco di Mondovì, Paolo Adriano: "Quello che si è appena concluso è stato certamente un raduno indimenticabile, che ci ha mostrato il volto più bello della nostra città. Ringrazio l'aeroclub, i piloti, l'organizzazione e tutti coloro i quali hanno collaborato alla realizzazione di una delle manifestazioni cardine del Monregalese. Voglio anche ringraziare chi si è dedicato alle iniziative 'collaterali', come l'associazione 'La Funicolare' e l'"AsCom Confcommercio': lavorando tutti insieme nella stessa direzione abbiamo vissuto un fine settimana da ricordare. Credo che questo debba renderci tutti più consapevoli della straordinarietà del territorio in cui viviamo, che necessita soltanto di essere valorizzato: l'entusiasmo di questi giorni ci sia da stimolo per continuare su questa strada".  

I PREMI - Come raccontavamo ieri, il raduno è stato vinto dal britannico Nick Bettin davanti a Riccardo Data e al connazionale Craig Westeood. Assegnati, inoltre, quattro riconoscimenti speciali: ad Andrew Holly, per la straordinaria impresa compiuta nel volo del pomeriggio di sabato 5 gennaio, in cui è riuscito a decollare da piazza Maggiore, sorvolare l'intera città e infine atterrare nuovamente in piazza Maggiore; al pilota Massimo Arnò è andato il 'Trofeo Land Rover', messo in palio dal pilota Roddy Baker per il comportamento tenuto durante il Raduno (nonostante il suo pallone sia stato danneggiato la mattina del primo volo, rendendogli impossibile la partecipazione alla gara, Arnò è rimasto a Mondovì e si è messo a disposizione dell'organizzazione del raduno per aiutare - per tutti e tre i giorni - gli altri piloti); premi speciali, forniti dal gruppo di imprenditori monregalesi 'Intrecci', al direttore di manifestazione, Donatella Ricci, per i suoi meriti sportivi raggiunti negli anni, e ai piloti Heaven Crawley e Paul Dopson, che dall'Inghilterra hanno visto la bellezza di Mondovì, della sua terra, e vi si sono trasferiti.

Alessandro Nidi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium