/ Attualità

Attualità | 09 gennaio 2019, 08:15

Nasce Unionlink: Confcooperative Cuneo fa rete con Asti e Alessandria

Costituiti un comitato di coordinamento e un unico centro servizi. Direttore di Unionlink e di Confcooperative Cuneo sarà Pietro Cavallero, già direttore di Confcooperative Asti-Alessandria

Da sinistra Sandro Durando, Domenico Paschetta e Mario Sacco

Da sinistra Sandro Durando, Domenico Paschetta e Mario Sacco

Sono 538 le imprese cooperative di Confcooperative con sede nel sud del Piemonte, precisamente nelle province di Alessandria, Asti e Cuneo. Danno lavoro a 15 mila persone, e generano un fatturato notevole, pari a 1.227.000.000, un miliardo e 227 milioni, senza contare le otto banche di credito cooperativo aderenti, che contano da sole un valore della produzione di 9 miliardi  e 764 milioni.

I soci delle cooperative sono 87.016, più i 111.000 soci del credito cooperativo. Operano in diversi comparti, dall'agroalimentare al credito, dal socio assistenziale al terziario. 

"Abbiamo deciso di riorganizzare i servizi alle nostre aderenti - annunciano i presidenti di Confcooperative Asti e Alessandria Mario Sacco e di Confcooperative Cuneo Sandro Durando - costituendo Unionlink, un centro servizi unificato a disposizione di tutte le aderenti. Inoltre abbiamo costituito "Piemonte Sud",  comitato di coordinamento con la funzione di condividere le strategie di sviluppo delle imprese cooperative e del territorio in cui operano".

Una realtà imprenditoriale molto significativa, per la quale sono stati modificati gli assetti organizzativi sulla base del progetto 2014-2020 di Confcooperative Piemonte.

"La cooperazione del Piemonte Sud costituisce una realtà sociale ed economica di rilievo - commenta il presidente di Confcooperative Piemonte Domenico Paschettache rientra nel nostro progetto di sviluppo strategico avviato con successo nell'ultimo triennio con la razionalizzazione geografica dei servizi, partendo dalla costituzione del polo Piemonte Nord, che ha unito l'operatività di Torino con il settentrione della nostra regione. E che, dopo il riordino territoriale, prevede il restyling dei servizi per offrire specializzazione professionale e competitività alle imprese associate”.

Direttore di Unionlink e di Confcooperative Cuneo sarà Pietro Cavallero, già direttore di Confcooperative Asti-Alessandria.        

comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium