/ Economia

Che tempo fa

Cerca nel web

Economia | 09 gennaio 2019, 07:14

Il ruolo del personal trainer oggi

Da quando i personal trainer sono comparsi, il loro ruolo è cambiato in misura significativa, subendo evoluzioni che sono state determinate, tra l'altro, dal mutare delle necessità della clientela, ma anche dall'avvento di nuove tecnologie

Il ruolo del personal trainer oggi

Nel contesto della wellness culture attuale, quella del personal trainer rappresenta una figura di valore fondamentale. Da quando i personal trainer sono comparsi, il loro ruolo è cambiato in misura significativa, subendo evoluzioni che sono state determinate, tra l'altro, dal mutare delle necessità della clientela, ma anche dall'avvento di nuove tecnologie. A non essere mai messa in discussione, però, è la funzione del personal trainer, sia dal punto di vista sportivo che in un'ottica sociale.

Chi è il personal trainer

Volendo tratteggiare i contorni della figura di un personal trainer, esso potrebbe essere definito come un allenatore personale, che ha il compito di gestire l'esercizio fisico dei soggetti per cui lavora allo scopo di incrementare la loro forma fisica e di migliorare il loro stato di salute.

Un personal trainer, tuttavia, deve essere non solo un allenatore, ma anche un motivatore e al tempo stesso un educatore. Con il passare del tempo, sempre più persone stanno diventando consapevoli della necessità dell'attività fisica e dei suoi riflessi positivi sulla vita di tutti i giorni, complice la divulgazione di informazioni in proposito resa possibile dai più diffusi canali di comunicazione. Tuttavia, tra il dire e il fare c'è di mezzo il mare: non è detto che tale consapevolezza si trasformi sempre in una pratica quotidiana e abituale, nella maggior parte dei casi per colpa di una semplice mancanza di tempo.

Il valore del personal trainer

Chi segue un corso personal trainer deve avere ben presenti le esigenze delle persone con cui avrà a che fare: non è sufficiente essere consapevoli dell'importanza dell'allenamento, ma c'è bisogno anche di una guida da cui farsi indirizzare verso il percorso più appropriato che conduca al traguardo rappresentato dal conseguimento del massimo benessere possibile. A tale scopo il personal trainer deve essere in grado di instaurare una relazione di fiducia ottimale con i propri "clienti", e perché ciò avvenga c'è bisogno di una gestione della comunicazione ben precisa.

La comunicazione e la soddisfazione per il servizio

La soddisfazione per il servizio deriva da un processo che si fonda sull'esperienza che si è vissuta e che ha a che fare anche con le aspettative di partenza, oltre che con gli obiettivi individuali che ci si proponeva di raggiungere. Un personal trainer non può fare altro che lavorare sui bisogni particolari del singolo: solo la loro analisi permette di impostare un percorso ad hoc, costituito da un allenamento su misura.

La comunicazione deve essere coerente con la soggettività della persona: in effetti, il valore del servizio che viene offerto è strettamente correlato con l'individualità del soggetto a cui il servizio è destinato. Il valore cresce o si riduce in base al livello di gratificazione che viene elaborato dall'utente.

Le capacità di un trainer

temi prettamente tecnici rappresentano solo una parte delle competenze richieste a un trainer, che deve sì essere appassionato ed esperto in materia di allenamento, ma ha l'obbligo di sviluppare anche abilità che riguardano la psicologia, le relazioni e la comunicazione, senza trascurare gli aspetti dell'organizzazione aziendale e della vendita. Gli studi degli argomenti tecnici vanno senza dubbio approfonditi, ma la formazione dovrebbe essere più ampia e, soprattutto, in costante aggiornamento, abbracciando più discipline.

Lo sviluppo degli studi non può prescindere dalla sintesi tra teoria ed esperienze sul campo. Il personal training al giorno d'oggi è un servizio completo che non concerne unicamente il fitness, ma che coinvolge il wellness nella sua totalità. La ricerca del benessere, in sintesi, non deriva solo dal desiderio di un aspetto estetico più piacevole, ma chiama in causa la salute mentale, fisica e spirituale, a 360 gradi.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium