/ Cronaca

Che tempo fa

Cerca nel web

Cronaca | 10 gennaio 2019, 17:15

Roccavione, raggirò una donna che voleva assicurare l'auto: condannato a otto mesi per truffa

La vittima si era accorta in seguito che il veicolo non era assicurato e aveva subito il sequestro del mezzo

Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Un’altra condanna dopo quella a  tre anni per circonvenzione d’incapace risalente allo scorso mese di settembre. L.P., ex geometra originario di Caraglio, dovrà scontare altri 8 mesi e pagare 400 euro di multa perché il giudice di Cuneo lo ha riconosciuto colpevole di truffa.

A lui si era rivolto nel 2016 una donna di Roccavione che doveva assicurare la propria automobile. L.P. le raccontò che lavorava per un’avviata agenzia di pratiche auto e avrebbe potuto contattare varie compagnie assicurative per strappare un prezzo più conveniente. Dopo qualche giorno l’imputato raccontò alla signora che aveva assicurato il veicolo e che il costo della polizza era di 470 euro, facendosi consegnare un acconto di 50 euro.

Tutto falso, non c’era nessuna assicurazione. Come conseguenza la vittima, dopo essere stata fermata per un controllo, si trovò a dover pagare una sanzione per guida senza copertura assicurativa e 848 euro per ottenere il dissequestro dell’auto.

L’imputato è stato inoltre condannato a risarcire la donna, costituita parte civile con l’avvocato Sabina Cabutti, con 250 euro per danni patrimoniali e morali, oltre alle spese processuali.

Monica Bruna

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium