/ Attualità

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | 14 gennaio 2019, 18:02

Nucetto: consegnate le pietre-ricordo dei caduti della Prima Guerra Mondiale

Il sindaco Enzo Dho: "Ritengo che sia un dovere e un dono che dobbiamo fare non solo a noi stessi ma anche alle giovani generazioni"

Nucetto: consegnate le pietre-ricordo dei caduti della Prima Guerra Mondiale

Nei giorni scorsi sono state consegnate dall'artigiano Ivano Ghiglia le pietre locali sapientemente lavorate a mano, con incisi il nome del comune e il numero dei caduti della Prima Guerra Mondiale, ai sindaci di Nucetto e Perlo.

Entrambi i comuni hanno accolto l'invito della Città di Biella che in collaborazione con il Circolo Culturale Sardo Su Nuraghe prevede il completamento dell'area monumentale chiamata "Nuraghe Chervu" dedicata alla Brigata Sassari e ai Caduti Biellesi della Prima Guerra Mondiale, attraverso la posa di pietre locali di riuso provenienti da diverse regioni d’Italia a testominianza e ricordo del dolore delle guerre e del sacrificio dei soldati.

Le pietre saranno posate come pavimentazione dell’area che sarà inaugurata il prossimo 17 marzo.

Abbiamo voluto aderire a questa lodevole iniziativa per ricordare i troppi Caduti della Grande Guerra, nel centenario della commemorazione della Pace in particolare ricordiamo i 20 Caduti Nucettesi, che hanno partecipato in prima persona alla storia dell’Italia sacrificando se stessi - ha detto il sindaco Enzo Dho - A questo scopo in collaborazione con l’Associazione Storico Culturale Reggimento La Marina e lo storico Giammario Odello il 4 novembre scorso abbiamo pubblicato e presentato un opuscolo con foto e alcuni cenni anagrafici dei Nucettesi caduti nella Grande Guerra. Ritengo che sia un dovere e un dono che dobbiamo fare non solo a noi stessi ma anche alle giovani generazioni che costruiranno un futuro migliore basandolo su quel serbatoio inestinguibile e arricchente del ricordo”.

comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium