/ Attualità

Attualità | 14 gennaio 2019, 14:45

Un lettore ci segnala “tralicci arrugginiti e cavi che sfiorano i capannoni” a Saluzzo, nell’area di via Propanotto

“Non sarebbe il caso che gli organi autorità competenti diano una occhiata a questi tralicci ormai inattivi da 30 anni, per rimuoverli prima che cadono sulla testa di qualcuno?”

Le immagini scattate dal nostro lettore in via Propanotto

Le immagini scattate dal nostro lettore in via Propanotto

Tralicci arrugginiti, mancanza di sistemi di sicurezza e cavi elettrici che sfiorano alcuni capannoni dell’area commerciale.

La segnalazione giunge alla nostra redazione direttamente da un lettore di Saluzzo e si sofferma sui tralicci dell’area di via Propanotto.

“Negli anni Settanta-Ottanta – ci scrive il lettore – i tralicci svettavano lucenti e ‘in tiro’, in una immensa area verde e fiorita. Poi, ci fu l’avvento dell’urbanizzazione, del cemento e dell’asfalto.

Ora, complice anche la soppressione della linea ferroviaria Saluzzo-Airasca, i tralicci della linea elettrica FFSS sono ancora in bella mostra, senza idoneo sistema anti arrampicata (e di conseguenza infortuni) per eventuali scalatori ‘improvvisati’.

Sono arrugginiti e con fili elettrici che pendono ad una altezza 7, 8 metri dal suolo, addirittura lambiscono e talvolta sfiorano un tetto capannone. In altri casi, i cavi sono più basi degli stessi capannoni dell’area industriale.

Non sarebbe il caso che gli organi autorità competenti diano una occhiata a questi tralicci ormai inattivi da 30 anni, per rimuoverli prima che cadono sulla testa di qualcuno?”.

Ni.Ber.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium