/ Solidarietà

Solidarietà | 14 gennaio 2019, 14:43

"Welcome Refugees": anche in Granda si raccolgono le firme

Si potrà sottoscrivere la petizione nelle botteghe di commercio equo-solidale dell'associazione Compartir Giovane a Cuneo, Craglio e Dronero

Foto generica

Foto generica

Anche nelle botteghe del commercio equo e solidale dell’associazione Compartir Giovane di Cuneo (Checevò – Corso Galileo Ferraris 15), Caraglio (Via Roma 127) e Dronero (Via Roma 19) è possibile firmare la petizione “Welcoming Europe per un’Europa che accoglie”.

Si tratta di un'iniziativa dei Cittadini Europei (ICE), un importante strumento di democrazia partecipativa all'interno dell'Unione europea con cui si invita la Commissione europea a presentare un atto legislativo in materie di competenza Ue. Vanno raccolte un milione di firme in almeno SETTE paesi membri.Si richiede di decriminalizzare la solidarietà. In ben dodici paesi dell’Unione Europea esistono norme che puniscono l’aiuto umanitario in favore dei migranti.

In secondo luogo si invoca l’apertura di vie d’accesso legali e sicure. Dal 1990 a oggi sono morti più di trentaquattomila migranti nel tentativo di raggiungere via mare l’Europa. Infine si chiede la tutela dei migranti nei confronti dello sfruttamento lavorativo e degli abusi dei diritti umani.

E’ possibile firmare nelle botteghe (muniti della carta d’identità) fino al 31 gennaio.E’ possibile anche firmare on line.

comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium