/ Cronaca

Che tempo fa

Cerca nel web

Cronaca | 15 gennaio 2019, 14:31

Prodotte in un'azienda del Cuneese le stoviglie che si sciolgono a contatto con il cibo bollente

Scattato il blitz dei Nas a seguito della segnalazione di una mamma. Si aspettano gli ulteriori accertamenti dell'Arpa. Per ora l'azienda distributrice è stata stata sanzionata per 3000 euro in quanto l'etichettatura dei piatti non è risultata a norma

Prodotte in un'azienda del Cuneese le stoviglie che si sciolgono a contatto con il cibo bollente

E' un'azienda del Cuneese - non è stata specificata la zona - la distibutrice dei piatti che si sciolgono con il cibo nella mensa scolastica di una scuola di Casale Monferrato, paese provincia di Alessandria.

La questione è stata segnalata dalla madre di uno dei bambini che, quotidianamente, mangiano nella mensa dell'istituto, risultato completamente estraneo ai fatti.

Scattato il blitz dei Nas di Alessandria, che hanno provveduto al sequestro di 4000 piatti biodegradabili. Al momento, come confermato dal comandante del reparto, il tenente colonnello Biagio Carillo, tutto il materiale è stato consegnato all'Arpa regionale perché effettui le verifiche in grado di stabilire fino a quale temperatura resistono le stoviglie e le posate di plastica utilizzate nella mensa casalese.

L'azienda è stata multata per 3000 euro a causa di un'irregolarità rilevata nel sistema di etichetattura delle stoviglie. "In questo momento, a suo carico, c'è solo una semplice violazione amministrativa", ha evidenziato ancora Carillo. Sulle eventuali ulteriori responsabilità si devono attendere gli esiti delle analisi da parte dell'Agenzia regionale per l'Ambiente.

BSimonelli

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium