/ Eventi

Che tempo fa

Cerca nel web

Eventi | 15 gennaio 2019, 11:45

Cuneo: tutto pronto per l'incontro sull'abito tradizionale al Museo Civico

Gian Luca Bovenzi terrà la lectio venerdì 25 gennaio alle 17

Foto generica

Foto generica

Venerdì 25 gennaio, dalle ore 17, nel Complesso Monumentale di San Francesco in Cuneo, in via Santa Maria 10, si terrà l’incontro sul tema dell’abito tradizionale nelle collezioni civiche cuneesi, con particolare attenzione alle influenze e alle contaminazioni fra tradizione e moda contemporanea.

Il relatore, Gian Luca Bovenzi, è storico della moda e del costume, ha studiato e catalogato la raccolta civica dei beni culturali tessili, oggi collabora con i più prestigiosi musei nazionali e internazionali dedicati all’etnografia e al costume.

L’incontro è l’occasione per inaugurare la prima tappa del percorso di rinnovamento e di riallestimento della sezione etnografica del museo, che accoglie un nuovo e moderno espositore per abiti d’epoca, progettato appositamente per le collezioni civiche, dotato di grafica tattile e di inserto multimediale.

L’intervento è stato realizzato grazie al contributo della Compagnia di San Paolo di Torino, attraverso il bando “Luoghi della Cultura”, edizione 2017. Inoltre, a tutti i partecipanti all’evento, verrà donata una copia della nuova guida “Percorsi di Etnografia al Museo Civico di Cuneo”, che illustra l’eterogenea miscellanea di strumenti, abiti soprattutto e accessori, allestita nel percorso museale, con acute riflessioni sull’attualità dei musei etnografici, firmate da studiosi dell’Università di Torino e della Regione Piemonte.

La pubblicazione è stata editata con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Torino, nell’ambito del bando “Esponente - 2017”.

«Un invito rivolto a tutta la cittadinanza, agli operatori dei comparti culturali, turistici e produttivi, data l’attualità di un tema come la moda, nel suo sviluppo sino al contemporaneo - dice l’Assessora alla Cultura Cristina Clericol’argomento dell’incontro e il nuovo sistema espositivo, unitamente alla guida ai percorsi, presentano infatti l’istituzione museale come luogo dinamico, aggiornato nei contenuti e moderno nelle forme di comunicazione, al punto da diventare sede privilegiata, e suggestiva, per contaminazioni future, fra passato e presente dell’alta sartoria».

L’incontro è gratuito; gradita, ma non obbligatoria, la prenotazione.

comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium