/ Eventi

Eventi | 15 gennaio 2019, 11:02

Saluzzo, il cantautore torinese Bianco al teatro Magda Olivero

Sabato 19, biglietti un vendita. Lunedì 21 gennaio il teatro ospita “Tace il labbro... arie e duetti d'operetta” concerto lirico a cura dell'associazione “Amici della Musica e del Teatro Magda Olivero". Mercoledì 23 gennaio per la Giornata della Memoria, la Compagnia Melarancio in scena con VIAGGIOADAUSCHWITZ a/r”.

Il cantautore Alberto Bianco

Il cantautore Alberto Bianco

Gli appuntamenti al Teatro Magda Olivero (via palazzo di Città) proseguono sabato 19 gennaio alle 21.30, con la musica del cantautore Bianco e con il suo “Tutto d'un fiato Tour”.

Dopo un tour di circa cinquanta concerti in giro per la penisola, Alberto Bianco torna nei club e nei teatri con uno spettacolo acustico, voce e chitarra, accompagnato dal trombettista Stefano Piri Colosimo (già membro di Africa Unite, Bandacadabra, The Blue Beaters).

"Un duo autentico - descrive nella nota stampa il circolo Ratatoj, gestore capofila di una rete di partners del teatro comunale - che riporta le canzoni del cantautore torinese allo stadio embrionale, evocando il suono scarno dei "provini voce e chitarra", ma con un dialogo in più tra i due strumenti. Il live di Bianco ha una forza comunicativa che non ha bisogno di grandi produzioni o scenografie, esattamente come nei dischi: un concerto in cui è la potenza della musica e delle parole a farla da padrone, raccontando storie che parlano a tutti direttamente".

In apertura ci sarà il cantautore Stefano Seghesio. L'ingresso costa 10 euro; prevendite on line su https://www.mailticket.it/evento/19481, oppure presso il negozio di dischi On the Corner a Saluzzo.

Lunedì 21 gennaio alle 21, cambio di scena musicale. Il teatro ospiterà “Tace il labbro... arie e duetti d'operetta”, annunciato come piacevolissimo concerto lirico dall'associazione “Amici della Musica e del Teatro "Magda Olivero”, organizzatore dell'evento in collaborazione con APM. La serata proporrà alcuni dei brani più noti, nell'esecuzione del soprano Alessandra Foschiatto e del tenore Paolo Antognetti. Accompagnerà al pianoforte Luca De Marchi. L'ingresso è libero.

In occasione della Giorno della Memoria, mercoledì 23 gennaio, alle 21, la Compagnia Melarancio porterà in scena lo spettacolo “VIAGGIOADAUSCHWITZ a/r”.

E' la storia di un uomo convinto della sua integrità morale e del suo senso di giustizia, che, un giorno, durante la visita al campo di concentramento di Buchenwald, immaginandosi prigioniero in quel luogo, scopre il lato oscuro di sé e drammaticamente comprende che in quella condizione potrebbe, per la sua sopravvivenza, abiurare a tutti i suoi principi etici.

Per uscire dal baratro in cui questa scoperta lo ha sprofondato, parte per un lungo pellegrinaggio a piedi, seguendo le rotte della deportazione, ricercando se stesso, i fatti e le storie di un’umanità offesa e scoprendo il potere taumaturgico del contatto e della relazione con la gente e con il mondo.

Lo spettacolo affonda le sue radici nell'esperienza personale di Gimmi Basilotta – che è interprete dello spettacolo, oltre che autore, con Lino Lantermino, del testo – il quale, nel 2011, ha realizzato il progetto “Passodopopasso” ed ha avuto così la ventura di compiere un lungo cammino, insieme ad altri “pellegrini”, dal Piemonte fino in Polonia, ripercorrendo a piedi il viaggio di deportazione che nel 1944 portò ventisei ebrei cuneesi da Borgo San Dalmazzo ad Auschwitz.

"Questo viaggio è stata l’occasione di ragionare e di parlare di memoria, scoprendo e toccando con mano quanto essa sia ora una necessità e un dovere, non solo per il rispetto della Storia, di chi l’ha vissuta, l’ha subita, ne ha sofferto e ne è stato sopraffatto, ma per poter vivere il presente in modo consapevole". 

vb

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium