/ Attualità

Attualità | 16 gennaio 2019, 17:00

Convenzione con l’Asl per cure odontoiatriche e prestazioni radiologiche ai detenuti del Carcere "Montalto" di Alba

Assistenza sanitaria in loco per evitare trasferimenti non necessari all’esterno della casa di reclusione

Il carcere "Giuseppe Montalto" di Alba

Il carcere "Giuseppe Montalto" di Alba

Cure odontoiatriche e assistenza radiologica in carcere, ma anche visite specialistiche e infettivologiche. Sono l’oggetto di una convenzione rinnovata tra l’Asl Cn2 e la Casa di Reclusione “Giuseppe Montalto” di Alba.

Le cure odontoiatriche – spiega il direttore generale dell’Asl Massimo Veglio -, vengono erogate direttamente in carcere da un’associazione di volontariato che opera da tempo in questo settore mentre, l’assistenza radiologica avverrà grazie a un pulmino attrezzato che, quando richiesto, si recherà presso il carcere per effettuare l’esame. Questo servizio è reso grazie a una collaborazione con la Città della Salute di Torino”.

Per l’espletamento delle altre attività, l’Asl potrà utilizzare spazi interni all’edificio carcerario recentemente ristrutturati.
Questa procedura, oltre ad assicurare una corretta e adeguata assistenza sanitaria in loco, serve a evitare trasferimenti non necessari e inappropriati nelle strutture sanitarie esterne alla casa di reclusione.

Il progetto, che partirà il prossimo 23 gennaio e di cui la referente è la dottoressa Patrizia Corrardini, direttore del Distretto di Alba, ha una durata di 24 mesi.

Si tratta di un progetto che riparte dopo la riapertura della casa di reclusione – ha detto Patrizia Corradini -. Ma, oltre a questa iniziativa, il ringraziamento va all’impegno del personale medico e infermieristico, dipendente e volontario, che opera all’intero della struttura carceraria”.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium