/ Politica

Politica | 16 gennaio 2019, 18:15

Chiapello (Moderati): "E' ora che si riducano le liste d'attesa in sanità"

Riceviamo e pubblichiamo

Maria Carla Chiapello

Maria Carla Chiapello

Che i pagamenti dei fornitori della sanità siano scesi a 60 giorni è una buona notizia. Per le imprese, creditrici nei confronti delle Asl, soprattutto quelle piccole e medie, rappresenta una vera boccata di ossigeno.

Ma non basta.

In campo sanitario c’è ancora tanto lavoro da fare”.

La consigliera regionale dei Moderati Maria Carla Chiapello commenta così i dati comunicati dall’assessore alla Sanità durante la quarta commissione consiliare.

Ora però dobbiamo impegnarci a beneficio dei cittadini, per migliorare e incrementare i servizi – continua Chiapello -. Bisogna assolutamente rendere la sanità più facilmente accessibile perché non tutti hanno la possibilità economica di rivolgersi al privato.

Sei mesi per fare una colonscopia, sette per una scintigrafia ossea, talora dodici per alcuni tipi di risonanza sono eccessivi.

Non c’è quindi da stupirsi se l’esodo di pazienti piemontesi verso altre regioni, con i costi che ha per le nostre casse, continua ad essere molto elevato.

L’abbattimento delle liste di attesa per esami e visite deve essere una priorità assoluta”.

comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium